Popolare di Vicenza, “rosso” da 1,9 miliardi

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 29 Marzo 2017 | 09:28
L’istituto berico e Veneto Banca hanno intanto chiuso l’offerta di transazione per i soci “azzerati” con un’adesione di circa il 70%.

UN ANNO NERO – Per la Popolare di Vicenza anche il 2016 è stato un anno nero: la banca ha chiuso i conti con un “rosso” di 1,9 miliardi, dopo gli 1,4 miliardi del 2015. Il dato evidenzia una situazione di profondo allarme esacerbata dai tempi lunghi che Bce e Commissione Europea si stanno prendendo per autorizzare l’accesso agli aiuti di Stato e la fusione con Veneto Banca.

CHIUSA L’OFFERTA – Le due banche venete intanto hanno chiuso l’offerta di transazione per i soci “azzerati” con un’adesione di circa il 70% che, seppur inferiore alla soglia dell’80%, abbatte in modo significativo i rischi legali che gravano sui due istituti. Per la popolare vicentina le adesioni sono state al 68,7%, per l’istituto di Montebelluna si sono fermate al 67,6%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Popolare di Vicenza, respinte le opposizioni

Popolare Vicenza, sanzione ridotta per Bedoni

Popolare di Vicenza, sequestro di beni agli ex manager

NEWSLETTER
Iscriviti
X