Promotori – Manuale per sopravvivere al lavoro

A
A
A
di Matteo Chiamenti 19 Agosto 2010 | 13:30
Sono essenzialmente due gli elementi che sanciscono la nostro predisposizione a una professione: per primo, la capacità di riuscire a entrare nel giro, per secondo, la forza di sopravvivere ai nostri capi.

Partendo dal primo elemento, ogni persona che avesse deciso di intraprendere la carriera di promotore finanziario, non può prescindere dalla conoscenza precisa di alcune tecniche di “successo” in sede di ricerca posizione e di colloquio. Esistono alcune indicazioni universali, applicabili perciò perfettamente al caso dei promotori.

Partendo dalla ricerca, nono sottovalutate l’importanza dei professional netword, ad esempio LinkedIn; ricordatevi di mantenere un profilo professionale ed aggiornato e tenete in conto che più il profilo richiesto è alto, più le offerte di lavoro possono rivelarsi “nascoste”. In seconda analisi informatevi quanto più potete sull’azienda vostro obiettivo, anche attraverso internet e forum; se lasciate un altro posto di lavoro chiedete formalmente una lettera di impegno ad assumervi. In ultima analisi la chiave del successo consiste nel capire in fretta dove risiede il potere reale; capire dove si è capitati, la cultura, il business, le persone chiave, in pratica quali sono le leve per una buona riuscita lavorativa. Tutti elementi fondamentali all’interno di un mercato del lavoro sempre più “senza tregua”.

A confermare questa visione ci ha pensato il Corriere della Sera riprendo il Financial Times, che segnala che l’iperattivismo estivo è diventato il nuovo marchio della City (con tutti i pasticci che hanno combinato, ci si chiede, non potrebbero starsene tranquilli?). Il capo (o manager nel caso specifico) arriva per primo, lascia per ultimo, lavora la domenica e anche in agosto. Non opponetevi, li irriterete, non tentate di imitarli, li allarmerete; limitatevi a essere simpatici e, specifica non sempre fondamentale, utili. Insomma, mai come di questi tempi bisogna imparare a sopravvivere in ufficio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X