Bankitalia, sfilza di sanzioni agli amministratori

A
A
A
di Andrea Giacobino 26 Agosto 2010 | 09:00
Sfilza di sanzioni decise dalla Banca d’Italia nei confronti di amministratori ed ex amministratori di gruppi bancari minori, per un totale di oltre 2,2 milioni di euro.

Sfilza di sanzioni decise dalla Banca d’Italia nei confronti di amministratori ed ex amministratori di gruppi bancari minori, per un totale di oltre 2,2 milioni di euro. Via Nazionale ha riscontrato irregolarità di vario genere, da quelle relative agli obblighi di comunicazione delle partecipazioni rilevanti al capitale degli intermediari finanziari alle carenze nell’organizzazione e nei controlli interni, dalle deficienze in materia di antiriciclaggio alle omesse comunicazioni da parte del collegio sindacale, fino al mancato rispetto del requisito patrimoniale minimo complessivo.

In particolare, la Banca d’Italia ha sanzionato l’amministratore delegato di Veneto Banca Holding, Vincenzo Consoli, per 12.000 euro riscontrando carenze nell’organizzazione e nei controlli interni. Nel caso della Cassa Rurale di Condino (Trento) vengono multati i componenti del consiglio d’amministrazione, del collegio sindacale e il direttore per un totale complessivo di 308.582 euro per varie infrazioni tra cui carenze nell’istruttoria, erogazione, gestione e controllo del credito, ma anche violazione della normativa in materia di contenimento del rischio.

Per quanto riguarda la Bcc della Sibaritide (Cosenza), vengono sanzionati i componenti del disciolto cda, il direttore generale, l’ex direttore generale e i componenti del disciolto collegio sindacale con una multa complessiva di 440.328 euro, anche per il mancato rispetto del requisito patrimoniale minimo complessivo. I componenti del cda, del collegio sindacale, il direttore generale e l’ex direttore generale della Banca Romagna cooperativa vengono multati per un totale di 115.500 euro per carenze nell’organizzazione e nei controlli interni. La Bcc Agro Bresciano viene coinvolta con multe per i componenti del cda e per il direttore generale per un totale di 84.000 euro per carenze nell’istruttoria, erogazione e gestione del credito.

Gli ex componenti del cda, del collegio sindacale e l’ex direttore generale della Banca di Rimini vengono raggiunti da sanzioni per un totale di 315.160 euro: le infrazioni riscontrate vanno dalla carenza nell’organizzazione dei controlli interni a posizioni ad andamento anomalo e previsioni di perdite non segnalate all’organo di vigilanza. Per quanto riguarda la Banca Popolare Pugliese, le sanzioni al cda, al consigliere e direttore generale, al collegio sindacale e al direttore centrale finanza vanno sanzioni per un totale di 330.000 euro per carenze varie e anomale condotte operative nell’area finanza. Il vicedirettore generale di Allianz Bank Financial Advisors viene sanzionato per 9.000 euro a causa di carenze sul piano organizzativo e nel sistema dei controlli. Ai componenti del collegio sindacale di Credsec vanno sanzioni per 45.000 euro per omesse comunicazioni.

Per quanto riguarda l’Abaxbank sanzioni per un totale di 564mila euro vengono inflitte all’ad, al cda e al collegio sindacale per carenze di vario genere, dall’organizzazione ai controlli interni. Sanzionato anche Vincenzo Carmine Catapano, azionista sia della Califin Spa che del Gruppo Assinvest, con due multe distinte per un totale di circa 52.000 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bankitalia: nuovo record per il debito pubblico

Consob e Bankitalia: attenzione alle cripto

Patrimoniale, luce verde da Bankitalia

NEWSLETTER
Iscriviti
X