Mps, sale l’utile operativo nel primo semestre

A
A
A
di Redazione 26 Agosto 2010 | 16:15
Il risultato risente positivamente della cessione degli sportelli a Cr Firenze. In miglioramento i coefficienti patrimoniali, con il core tier 1 al 7,8% (dal 7,5%).

Banca Mps ha chiuso il primo semestre del 2010 con un utile operativo in crescita dell’8,1% a 511 milioni di euro. L’utile netto, però, su cui hanno pesato gli accantonamenti, è sceso del 21,4% a 261 milioni di euro, dai 332,1 milioni di un anno prima. Nel secondo trimestre, poi, il risultato netto è stato di 118,9 milioni di euro, in netta crescita rispetto allo stesso periodo del 2009 (31,5 milioni). Il dato risente però della cessione degli sportelli a Banca Cr Firenze (per 200 milioni di euro).

Nel semestre il risultato operativo netto è pari a 510,8 milioni (+8,1%). In crescita i ricavi primari (+0,4% anno su anno) ed in accelerazione nel secondo trimestre (+2,7% rispetto al primo trimestre). Nel semestre è proseguito il taglio dei costi operativi in calo del 3,5% sul 2009 e del 3,4% nel secondo trimestre.

Buone notizie, infine, sul fronte dei coefficienti di patrimonializzazione: il Tier 1 è salito al 7,8% dal 7,5% di fine marzo.

Mps ha infine ottenuto il via libera da parte di Bankitalia all’estensione dei benefici di Basilea II “avanzato” anche alla rete ex Antonveneta, e alla riduzione del floor (nel calcolo degli impieghi ponderati per il rischio, necessario a definire i coefficienti di solidità) dal 90 all’85% a partire dal 30 settembre. Una misura, che secondo quanto riportato nelle ultime conference call con gli analisti, vale circa 40 punti base di miglioramento di Tier 1.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X