Intesa, Passera ottimista sul 2010

A
A
A

Semestrale a luci e ombre per Ca’ de Sass: la vendita della banca depositaria spinge in su l’utile netto ma scene il risultato operativo.

di Redazione27 agosto 2010 | 14:00

La vendita della banca depositaria a State Street spinge in alto i conti di Intesa Sanpaolo, che chiude il secondo trimestre con utili per 1 miliardo di euro centrando le stime degli analisti. Il risultato è quasi doppio rispetto ai 513 milioni di un anno prima, proprio grazie alla plusvalenza da 648 milioni derivante dalla cessione delle attività di banca depositaria. Al netto di tale posta straordinaria, l’utile netto vedrebbe in realtà un calo del 23,3% a 501 milioni. Nel semestre l’utile netto è salito a 1,7 miliardi (+6,4%), quello normalizzato a 1,2 miliardi (-6,6%).

Immediata la reazione del mercato, che ha spinto il titolo in ribasso dell’1,4% a Piazza Affari. «Anche alla luce dei risultati del primo semestre dell’anno – si legge in una nota – si ritiene che il gruppo Intesa Sanpaolo nel 2010 possa registrare un miglioramento dell’utile netto rispetto al 2009». Il miglioramento sarà conseguente «in particolare a una diminuzione degli oneri operativi, del costo del cattivo credito e degli oneri di integrazione, nonchè alle plusvalenze derivanti dalle azioni di capital management finalizzate e in corso di finalizzazione». Durante la conference call sui conti, l’ad Corrado Passera ha fatto il punto sui prossimi mesi: “Abbiamo già cominciato a lavorare al nostro interno sul nuovo piano industriale 2011-13 – ha detto – anche perché pensiamo che la nuova regolamentazione bancaria avrà contorni chiari entro la fine dell’anno. Contiamo dunque di presentare il nuovo piano nella prossima primavera”.

Tornando ai conti, gli interessi netti per 2,4 miliardi (-10,9% rispetto al 2009 ma in crescita sul primo trimestre).  Bene le commissioni, cresciute del 7,9% a 1,4 miliardi (+8,2% quelle da attività bancaria commerciale e +9,4% quelle da attività di gestione, intermediazione e consulenza). Male il trading, in linea con le altre banche, a quota -3 milioni di euro. Così, i proventi operativi netti sono scesi, nel secondo trimestre, a 4 miliardi (dai 4,6 del 2009). Il risultato operativo si è ridotto, nel trimestre, a 1,71 miliardi (-13,1% rispetto al primo trimestre). Pari a 934 milioni gli accantonamenti e rettifiche di valore, in calo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (a quota 1.2 miliardi), ma in crescita rispetto agli 845 milioni nel primo trimestre. In miglioramento i coefficienti patrimoniali, con il Tier 1 ratio salito all’8,9% (da 8,4% a fine 2009). Il Core Tier 1 ratio al 7,7% (da 7,1%) e il coefficiente patrimoniale totale al 12,2% (da 11,8%), calcolati tenendo conto dei dividendi maturati nel 2010 come metà del miliardo di euro di dividendi pagati sull’esercizio 2009.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reclutamento a vele spiegate per CheBanca!

App bancaria “I love you”

IWBank, in alto con il modello ibrido

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Ti può anche interessare

Deutsche Bank, Sewing nuovo ad

Il manager sostituisce John Cryan che lascerà l'istituto a fine mese. Si tratta del terzo cambio al ...

Mifid 2 e Priips, the final countdown

Ultime ore prima dell'entrata in vigore della nuova normativa ...

Congressi Anasf, come iscriversi, candidarsi e votare

L’associazione guidata da Maurizio Bufi rinnova ad autunno gli organismi territoriali. Disponibili ...