Credem, utile cresce del 123,4%

A
A
A
di Redazione 27 Agosto 2010 | 15:45
Nel primo semestre 2010 la banca registra un utile netto consolidato a 53,4 milioni di euro rispetto a 23,9 milioni di euro a fine giugno 2009.

 Il Consiglio di Amministrazione di Credem, presieduto da Giorgio Ferrari, ha approvato in data odierna i risultati individuali e consolidati del primo semestre 2010 che registrano un utile netto consolidato in aumento del 123,4% a 53,4 milioni di euro rispetto a 23,9 milioni di euro a fine giugno 2009. I risultati confermano la solidità patrimoniale con il core Tier 1 a 8,5% e la qualità del credito ai vertici del settore bancario: costo del credito annualizzato a 0,33% e crediti in sofferenza, al netto delle rettifiche, pari a 0,9% del totale degli impieghi.

I costi operativi del gruppo sono in contrazione del 2,3% e la raccolta da clientela cresce del 6,1% a 57.506 milioni di euro. In particolare registra un significativo incremento della raccolta gestita (+26,8% a 16.582 milioni di euro) con una produzione netta di 799 milioni di euro. Gli impieghi verso la clientela crescono del 5,8% a 17.833 milioni di euro, nuovi mutui alle famiglie per 435,9 milioni di euro. Il gruppo sottolinea la qualità dell’attivo con un costo del credito annualizzato 0,33% e sofferenze nette su impieghi a 0,9%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem, con Avvera risultati record per la rete mutui

Credem, tre fondi per fare un pieno di gestito

Banca Euromobiliare, un’advisory finanziaria per il mercato delle rinnovabili

NEWSLETTER
Iscriviti
X