Consulenti, ora l’esame tocca anche ai commercialisti

A
A
A

Commercialisti ed esperti contabili esclusi in materia di investimenti se hanno svolto funzioni di amministrazione, direzione o controllo in società fallite e non possono dimostrare la propria estraneità ai fatti che hanno portato al dissesto dell’azienda.

di Redazione31 agosto 2010 | 15:00

In più, i commercialisti non potranno essere esonerati dall’esame di abilitazione per iscriversi anche all’Albo dei consulenti finanziari. Con la sentenza depositata il 27 agosto, la terza sezione del Tar Lazio ha respinto il ricorso del Consiglio nazionale dottori commercialisti ed esperti contabili per l’annullamento che regola i requisiti di indipendenza e professionalità dei consulenti finanziari.

Andiamo in dettaglio. I punti contestati dai commercialisti sono: l’articolo 2 del Dm che li esclude dall’elenco delle figure professionali esonerate dalla prova valutativa per svolgere le attività riservate ai consulenti e l’articolo 3 sulle “situazioni impeditive”. Quest’ultimo, secondo i ricorrenti, è illegittimo poiché i giudici amministrativi avevano già annullato disposizioni analoghe contenenti impedimenti all’esercizio o all’assuzione di incarichi nell’ambito di diverse attività professionali.

In ogni caso, rifiutando le argomentazioni dei commercialisti, il Tar Lazio sottolinea che proprio il Dm 206/2008,  rispetto ad analoghe disposizioni precedenti, colma una lacuna normativa e, a fianco dei legittimi motivi di impedimento elencati, prevede una serie di disposizioni “volte a consentire, ai soggetti interessati di dimostrare la loro estraneità rispetto ai fatti che hanno determinato la crisi delle imprese al cui interno essi hanno svolto funzioni di amministrazione, direzione o controllo”.

In pratica, gli impedimenti a svolgere l’attività di consulente finanziario restono perché legittimi, ma possono essere superati se il professionista può dimostrare la propria estraneità ai fattori che hanno determinato la crisi dell’impresa,ovvero se riesce ad attestare di essere stato truffato o che sia stata carpita la sua buona fede, così come l’assenza di provvedimenti sanzionatori nei suoi confronti in relazione all’azienda fallita.

Infine, sulla prova valutativa per l’accesso all’Albo, il Tar interpreta l’esonero per categorie affini (promotori finanziari, agenti di cambio, quadri direttivi) come un “premio” all’esperienza acquisita sul campo e non estendibile a una professione diversa, come quella dei commercialisti, anche se in possesso di conoscenze teoriche economiche e giuridiche riconosciute.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut pigliatutto nei reclutamenti

Tutto quello che avreste voluto sapere su come iscriversi al nuovo Albo (ma non avete mai osato chiedere)

Consulente, il cliente si legge dal volto

Consulente, 8 modi per uccidere il tuo stile

Albo unico, tra 5 mesi si cambia

Caso Galloro, la versione del consulente

Scf, prosegue l’attività in vista dell’Albo

Nuovo esame Albo, mettiti alla prova

Una sfida per diventare consulenti

Deutsche Bank Financial Advisors, un reclutamento da 10

Il cliente furioso: manuale di gestione per il cf

Violazioni assortite, radiato ex Mediolanum

Come ti salvo il consulente quando i colleghi sono in vacanza

Consulenza, cosa ci può insegnare l’Olocausto

Consulente, fotografia di una professione

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Anasf, ecco gli articoli modificati dello statuto

Ing, tutto pronto per la rete dalla linea verde

Consulenti, come costruire il portafoglio perfetto mentre guardi Diletta Leotta

Consulenti sempre più sul trono del gestito

Consulenti, dite addio alla scheda carburante

Caso fee only: (non) c’è il rischio della sospensione dell’attività

Nuovo Albo per autonomi e scf: i tempi, le fasi e le attività

Consulente dal piccolo portafoglio? La Maieutica ti aiuta

La sostenibilità vista da Anasf

Cari cf, per avere successo ispiratevi ai samurai

La giornata dell’advisor del futuro

Consulenti, 4 rischi per il portafoglio dai quali stare alla larga

Una borsa per i neo consulenti

Banco Desio: vogliamo investire su di te!

Consulenti, come rendere l’estate produttiva

Consulenti, più pepe al reclutamento con Mifid 2

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Ti può anche interessare

False informazioni ai clienti, sospeso un consulente di Banca Mediolanum

Provvedimento dell’authority ai danni di un professionista originario di Savona. Le irregolarità ...

Nuovo Albo per autonomi e scf: i tempi, le fasi e le attività

Ocf ha pubblicato tutte le informazioni necessarie per il mondo fee only ...

Banco BPM riorganizza la rete commerciale

Le linee guida, spiega una nota, prevedono un riassetto del retail attraverso un nuovo modello organ ...