Pigs, banche esposte per 2.600 miliardi

A
A
A
di Francesco D'Arco 6 Settembre 2010 | 11:30
Nei primi tre mesi del 2010 gli istituti di credito internazionali hanno acquistato titoli Pigs per…

I Pigs, un affare. Secondo quanto riportato nel bollettino trimestrale della Banca per i Regolamenti Internazionali, nei primi tre mesi del 2010 le banche internazionali hanno acquistato obbligazioni emesse da Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna per 109 miliardi di euro, portando l’esposizione verso i Pigs a quota 2.600 miliardi di dollari.

Protagonisti di questa caccia ai titoli Pigs soprattutto le banche europee che hanno la possibilità di utilizzare queste emissioni come collaterale per ottenere fondi dalla Bce. A seguire è cresciuta anche l’esposizione delle banche internazionali verso l’Italia.

Sempre secondo la Bri, i titoli emessi dai Pigs più l’Italia oggi rappresentano il 54% della quota di euro bond presenti nei portafogli delle banche europee. La cifra scende al 27% per le banche Usa, britanniche e giapponesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Quale I per i Pigs?

NEWSLETTER
Iscriviti
X