Onorati (Mps): “abbiamo già superato i target”

A
A
A
di Marcella Persola 21 Settembre 2010 | 14:30
A quattro mesi dall’integrazione Nicola Onorati fa un primo bilancio sui risultati della nuova business unit della promozione finanziaria.

Sono passati soltanto quattro mesi da quando Banca Monte dei Paschi di Siena ha incorporato Mps Banca Personale per rilanciare la promozione finanziaria, e i risultati già mostrano i primi effetti. Infatti nei primi sei mesi del 2010 la raccolta ha raggiunto i 5,425 miliardi con una variazione positiva del 24%, così come evidenzia Nicola Onorati, a capo della nuova business unit di Mps.

“Abbiamo già raggiunto e superato i target del nostro budget. Sul risparmio gestito, ad esempio, è cresciuto lo stock pro-capite di raccolta dei promotori finanziari, giunto a 6,7 milioni contro i 5,8 milioni previsti. Anche il dato dell’asset medio per cliente pari a 50.000 euro è cresciuto rispetto ai 38.000 euro” continua Onorati. I dati – secondo il manager – confermano che il nuovo assetto organizzativo ha centrato i piani della nuova strategia, la cui finalità principale è di conseguire dei livelli sostenibili di profittabilità, e fare in modo che il lato promozione finanziaria rappresenti per l’azienda un business a contributo positivo, cosa che non sempre accade.

“Abbiamo attuato anche un ri-posizionamento del target passando a 133.000 clienti; ossia 2.900 in più rispetto al budget, e 3.300 in più rispetto al 31/12/2009. Tutto questo conferma che siamo stati in grado di elevare la performance e la redditività della rete e migliorare l’economicità della gestione”. Anche se in questi quattro mesi non sono mancate le difficoltà “più che difficoltà parlerei di ambiti di miglioramento a livello organizzativo a seguito dello evoluzione di molti processi, tuttavia siamo convinti che la maggiore sinergia con le strutture del gruppo non faccia altro che elevare la figura del “promotore patrimoniale”, ossia il professionista che offre prodotti e servizi alla clientela retail e corporate attraverso il supporto delle filiali e delle strutture di gruppo garantendo pertanto una consulenza a 360°”.

E Onorati è convinto che la strada percorsa da Mps sarà seguita a breve anche da altre società. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche: Mps rivuole parte dello stipendio dell’ex ad Viola

Unicredit-Mps, le nozze costano 7 miliardi

Mps, private e corporate insieme in una nuova divisione

NEWSLETTER
Iscriviti
X