Banche, tornate a lavorare come nel pre-crisi

A
A
A
di Francesco D'Arco 29 Settembre 2010 | 09:30
Il sistema bancario deve abituarsi a lavorare come prima della crisi. Parola di Lorenzo Bini Smaghi che ricorda l’importanza degli stress test. E sull’Irlanda…

Care banche tornate a lavorare come prima della crisi. E’ questo l’invito rivolto oggi al sistema bancario da parte di Lorenzo Bini Smaghi. Il membro del consiglio esecutivo della Bce, a margine di un convegno sulle nuove regole per l’industria bancaria, ha affermato che il “sistema bancario deve abituarsi a lavorare come prima della crisi”.

Bini Smaghi ha inoltre ricordato, commentando la riduzione delle misure di sostegno al sistema finanziario, che nella giornata di domani, giovedì 30 settembre, “scadrà un’operazione di rifinanziamento a un anno che non verrà rinnovata, mentre continuano altre operazioni ponte”. Infatti, grazie agli stress test, secondo Bini Smaghi, ora è chiaro “dove fare gli interventi”. “Bisogna dare fiducia al mercato. Il sistema bancario si sta rafforzando: è l’unico modo per generare flussi a lungo termine che verranno poi trasferiti all’economia reale” ha concluso Bini Smaghi.

Il membro del consiglio esecutivo della Bce ha inoltre espresso un giudizio sulla situazione dei Paesi europei con conti pubblici più a rischio, come Irlanda e Portogallo. “Devono fare aggiustamenti fiscali credibili e implementare rapidamente le misure annunciate” ha affermato Bini Smaghi ricordando che gli aggiustamenti che devono effettuare alcuni Paesi “in alcuni casi devono essere più ambiziosi che in altri”. Nel caso dell’Irlanda il piano del governo deve essere attuato “rapidamente”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, 2 su 5 hanno qualcosa da nascondere

Bce: acquisti invariati, la spesa fiscale determinerà la crescita

Mercati, Bce: le previsioni di analisti e gestori

NEWSLETTER
Iscriviti
X