Bpm stringe i tempi sul Monte Parma

A
A
A
di Redazione 11 Ottobre 2010 | 15:15
Domani si terrà un cda staordinario per deliberare un’offerta finalizzata all’acquisto di Banca Monte Parma.

Bpm stringe i tempi su Banca Monte Parma. Secondo quanto riportato dall’Ansa per domani è stato convocato un cda straordinario per deliberare un’offerta volta all’acquisto dell’istituto emiliano. Fonti vicine al dossier precisano che l’operazione si sarebbe sbloccata nel fine settimana grazie anche al pressing esercitato dalla Banca d’Italia, che domanda un socio forte per il rilancio della banca.

La Popolare di Milano avrebbe già un’esclusiva per l’acquisto della quota del 9,9% posseduta da Sella holding ma fino adesso Monte Parma, socio al 68%, non avrebbe smesso di cercare altre opzioni a fronte della volontà dell’istituto meneghino di voler salire al controllo dell’istituto, eventualità che i vertici della banca parmigiana vorrebbero scongiurare.

In corsa per il Monte Parma c’è anche la Popolare di Vicenza, mentre la fondazione Cariparma, azionista al 15% di Cariparma, potrebbe entrare in gioco come socio locale da affiancare al nuovo compratore. Per il 28 ottobre e per il 28 novembre è convocata l’assemblea dei soci per deliberare l’aumento di capitale da 120 milioni di euro. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti