Bankitalia, redditività banche in calo

A
A
A
di Gianluca Baldini 15 Ottobre 2010 | 13:30
Nel primo semestre 2010, secondo il Bollettino economico stilato da Bankitalia, il settore bancario ha perso un po’ di smalto cedendo qualcosa in termini di redditività e utili.

Nel primo semestre del 2010, secondo le relazioni consolidate dei primi cinque gruppi bancari italiani, la redditività ha continuato a ridursi. È quanto si segnala nel Bollettino economico della Banca d’Italia. Il rendimento del capitale e delle riserve (roe), valutato su base annua, è sceso al 4 per cento, circa un punto percentuale in meno rispetto a un anno prima.

La flessione del margine di interesse è stata solo in parte compensata dall’aumento degli altri ricavi, determinando nel complesso una riduzione del margine d’intermediazione pari al 7 per cento. A fronte di una sostanziale stabilità dei costi operativi, il risultato di gestione è diminuito del 15 per cento. Gli accantonamenti e le rettifiche per il deterioramento dei crediti si sono ridotte del 13 per cento; tuttavia la loro incidenza sul risultato di gestione è rimasta pressochè stabile, al 55 per cento.

Al netto delle imposte, gli utili sono diminuiti dell’8 per cento. Nel primo semestre del 2010 è proseguito l’incremento dei coefficienti patrimoniali dei cinque maggiori gruppi bancari che si era avviato nel 2009. A giugno il coefficiente relativo al patrimonio di migliore qualità (core tier 1 ratio) ha raggiunto il 7,7 per cento, contro il 7,2 registrato a fine 2009; i coefficienti relativi al patrimonio di base (tier 1 ratio) e alle risorse patrimoniali complessive (total capital ratio) sono saliti, rispettivamente, all’8,8 per cento (dall’8,3) e al 12,2 per cento (dall’11,8).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X