Banche, Bruxelles pronta ad estendere gli aiuti pubblici al 2011

A
A
A
di Redazione 21 Ottobre 2010 | 11:30
Il commissario Ue alla concorrenza Joaquim Almunia: “l’incertezza sui mercati spingerà l’Europa a estendere la concessioni di aiuti pubblici alle banche”.

Bruxelles è pronta ad estendere al 2011 il regime di crisi che facilita la concessione di aiuti pubblici alle banche in difficoltà. Lo ha detto il commissario Ue alla concorrenza, Joaquin Almunia, che ha motivato la decisione con «l’incertezza che ancora caratterizza i mercati e la ripresa».

Almunia – intervenendo nel corso di un convegno – ha però aggiunto come la Commissione Ue allo stesso tempo comincerà a preparare l’exit strategy da tale regime provvisorio, in vista di un ritorno alla normalità. «Nel corso del prossimo anno – ha detto – saranno ristrette le condizioni di accesso al sostegno straordinario. Per esempio ogni beneficiario di una ricapitalizzazione o di misure riguardanti asset a rischio dovrà presentare un piano di ristrutturazione, indipendentemente dal fatto che l’istituzione sia solida o in difficoltà. In parallelo – ha concluso il commissario alla concorrenza – è partito il lavoro sulle nuove regole per il salvataggio delle banche e la loro ristrutturazione in tempi normali. Condizioni del mercato permettendo, saranno operative a partire dal primo gennaio 2012».

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X