Unicredit, Rampl non vuole dimettersi

A
A
A

Le dichiarazioni del presidente di Unicredit sembrano chiudere definitivamente le porte all’ipotesi di uscita dal gruppo.

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti28 ottobre 2010 | 13:00

“Dimissioni?sono eletto fino ad aprile 2012” Sta pensando di dimettersi? Hanno insistito i cronisti, riuniti davanti a Mediobanca dove, dopo l’esecutivo e il Cda dell’istituto, è in programma l’assemblea di bilancio. “Ho già risposto”, ha replicato Rampl, ripreso da Ansa. Nel corso del consiglio di Unicredit di martedì sul nuovo assetto di vertice, Rampl avrebbe difeso sino all’ultimo l’idea di una seconda direzione generale per Sergio Ermotti, responsabile del corporate e investment banking.

Lo stesso Rampl, visto l’orientamento del board di affidare pieni poteri a un direttore generale unico, Roberto Nicastro, avrebbe tuttavia alla fine votato per questa ipotesi insieme agli altri consiglieri. Ermotti ora è in uscita e tra i nomi dei possibili successori, che potrebbero peraltro essere cercati anche all’esterno del gruppo, circola quello di Theodor Weimer, numero uno di Unicredit in Germania


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Ti può anche interessare

Una Fideuram da record

E' arrivato il migliore risultato semestrale di sempre ...

Widiba prende Corrado da Fideuram

La squadra di William De Rose, area manager Campania, si arricchisce di un professionista di ampia ...

Countdown Mifid 2: i nuovi documenti Mef, Consob ed Esma

Un convegno dedicato alla Mifid 2, organizzato da Unione Fiduciaria, si svolgerà giovedì 26 ottobr ...