Art Advisory – Christie’s in Italia supera del 21% i risultati del 2009

A
A
A
Biagio Campo di Biagio Campo 13 Dicembre 2010 | 09:30
Le aste autunnali di Christie’s in Italia hanno raggiunto un totale complessivo di oltre 12,1 milioni di Euro, in aumento del 21 per cento rispetto al risultato ottenuto nel novembre dello scorso anno. Nuovo record mondiale per Matthias Stomer. In forte crescita i gioielli che raddoppiano le vendite del 2009.

“I risultati ottenuti riflettono la salute e la solidità del mercato italiano, un mercato dinamico e sempre più internazionale. Qualità e selezione sono i fattori chiave di questo successo, perfettamente in linea con il trend che accomuna le principali sale d’asta di Christie’s nel mondo. Nel 2010 a Milano o a Londra, a New York come a Hong Kong, i collezionisti, i mercanti e gli appassionati del bello hanno premiato il livello delle opere scelte rigorosamente dai nostri specialisti”, questo il commento di Clarice Pecori Giraldi, Direttore Generale di Christie’s Italia, in relazione ai risultati ottenuti.

L’asta di Arte Moderna e Contemporanea ha raggiunto un totale di oltre 6,5 milioni di euro, con un progresso del 23 per cento rispetto al risultato totalizzato dalla categoria, nel novembre dello scorso anno. Il top lot delle vendite è stato un “Concetto spaziale, attese” di Lucio Fontana del 1967, aggiudicato per 366.200 euro da un compratore straniero.

“Questo dato incoraggiante conferma il trend già mostrato dall’ultima Italian Sale di Christie’s a Londra, che ha visto un notevole aumento d’interesse da parte dei collezionisti internazionali nei confronti dell’arte italiana del XX secolo. I compratori stranieri hanno infatti partecipato attivamente anche all’asta di Milano, conquistando alcuni dei lotti più importanti, tra cui il top lot. Siamo inoltre soddisfatti dei risultati ottenuti dalla sezione futurista che, nel centenario del manifesto della pittura futurista, ha totalizzato oltre 640.000 euro con un nuovo record per Gerardo Dottori”, come spiegano Renato Pennisi e Cristiano Giulio Sangiuliano, Co-Direttori del Dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea.

L’asta di Dipinti Antichi ha raggiunto un totale di oltre 1,1 milioni euro. Il top lot della vendita è stato un’importante tela del pittore olandese Matthias Stomer che, aggiudicata per oltre trecentomila euro da un compratore straniero, ha fatto registrate un nuovo record mondiale per l’artista.

“La varietà e la qualità del catalogo dell’asta di dipinti antichi di Christie’s a Milano ha attratto l’attenzione dei compratori internazionali. Numerosi collezionisti e mercanti, provenienti da nove diversi paesi, hanno visitato le nostre esposizioni, partecipando attivamente, sebbene selettivamente, alla vendita. Sono state battute alcune aggiudicazioni record, tra le quali una per l’importante tela dell’olandese Matthias Stomer ed un’altra per la splendida veduta romana di Pio Joris. Un prezzo record mondiale è stato raggiunto per un disegno di Vincenzo Gemito”, queste le parole di Marco Riccomini, Direttore del Dipartimento Dipinti Antichi di Christie’s Italia.

L’asta di Gioielli ha raddoppiando la stima iniziale e venduto il 94 per cento per valore, ottenendo un totale di oltre 4,4 milioni di euro, con un aumento del 103,3 per cento, rispetto ai risultati ottenuti dalla categoria nel novembre del 2009. Il top lot della vendita è stato un bracciale “Tigre” di Cartier venduto per 290.600 euro, seguito da una splendida tiara Art Deco, che ha più che triplicato la stima inferiore.

Soddisfazione da parte di Francesco Alverà, Direttore del Reparto Gioielli di Christie’s Italia; “questi ottimi dati riconfermano la consolidata leadership italiana di Christie’s per la categoria. La raffinatezza e la ricchezza del catalogo hanno attratto ben 177 compratori provenienti dai 5 continenti che, in sala, al telefono ed on-line, si sono contesi 326 lotti. Tengo a precisare che la maggioranza degli acquirenti rimane italiana, a riprova del fatto che, anche nel nostro paese, il mercato dei gioielli è sano e vivace ”.

Le prossime aste di Christie’s Italia si terranno, dal 24 al 26 maggio 2011, nello splendido Palazzo Clerici a Milano.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Art Advisory – Aste Milanesi di Christie’s

Art Advisory – 28 milioni per Christie’s in Italia

Art Advisory – 14,7 milioni per Christie’s in Italia

Art Advisory – Aste primaverili di Farsettiarte

Art Advisory – Asta di Claudia Gian Ferrari

Art Advisory – Si fatica a recuperare

Fondi comuni – Rialzo del 13% per il vino d’annata nel 2010

Art Advisory – Asta di arte calligrafica a Doha

Fondi comuni – Investire negli orologi

Art Advisory – Autori italiani a caccia di record

Art Advisory – Uno sguardo oltre la crisi

Art Advisory – In asta i gioielli di Wallis Simpson

Fondi Comuni – Vini più forti dei timori di recessione

Art Advisory – A Parigi in asta un Tirannosaurus Rex

Art Advisory – Appunti per investire in arte oggi

Art Advisory – La riservatezza di Intesa Sanpaolo Private Banking

Art Advisory – L’educazione finanziaria vista dai giovani artisti di Brera

Fondi comuni – Continuano i rialzi per il vino

Art Advisory – La consulenza indipendente

Art Advisory – Chi sono i clienti?

Noble Crus – Il primo fondo sul vino

Art Advisory – L’assunto dell’autenticità

Art Advisory – L’offerta di Deutsche Bank

Art Advisory – L’uscita dalla crisi

Art Advisory – 10 milioni per Christie’s a Milano

Art Advisory – In asta a Londra due secoli di Russia

Art Advisory – La crescita di Dubai

Deutsche Bank apre al pubblico la collezione d’arte

Asset allocation, il 5% in opere d'arte

Art Advisory – L'approccio di BSI

NEWSLETTER
Iscriviti
X