Mediolanum, un aiuto concreto agli alluvionati

A
A
A
di Matteo Chiamenti 22 Dicembre 2010 | 11:30
Si è svolta oggi una importante iniziativa a sostegno delle popolazioni alluvionate venete.

Banca Mediolanum comunica che oggi, mercoledì 22 dicembre, si è tenuta una manifestazione
nelle sale della Prefettura di Padova, alla presenza del Presidente della Regione Veneto, Luca
Zaia, il Prefetto di Padova, Ennio Mario Sodano, il Presidente della Provincia di Padova,
Barbara Degani, il Presidente della Provincia di Vicenza, Attilio Schneck e il Presidente di
Banca Mediolanum, Ennio Doris, nel corso della quale ha provveduto alla distribuzione di aiuti
tangibili per i propri clienti che hanno subito danni in seguito alla recente alluvione in provincia
di Padova e Vicenza.

In totale sono stati aiutati oltre 70 clienti per un importo complessivo a fondo perduto di euro
500.000 circa
. Di fatto si è pensato di integrare gli aiuti già previsti dalla Regione e dallo Stato
con un ulteriore 20% dell’importo in maniera da garantire un rimborso totale molto vicino al
100%.
La scelta di aiutare direttamente i propri clienti e di intervenire concretamente nel minor tempo
possibile è ormai per Banca Mediolanum una prassi consolidata che trae le sue origini
dall’alluvione del Piemonte del 1994 (1 miliardo ai clienti). Dato lo stretto rapporto tra i nostri
Family Banker e i clienti è facile ottenere informazioni precise di prima mano sullo stato dei
danni per poter agire di conseguenza, evitando ritardi e una dispersione degli aiuti.
Lo stesso criterio è stato utilizzato da Banca Mediolanum per gli aiuti ai propri clienti colpiti dal
terremoto in Abruzzo con la distribuzione di un milione di euro.
“Possiamo crescere tutti insieme” è questo lo spirito che alimenta il rapporto tra Banca
Mediolanum e la comunità dei suoi clienti e dei suoi agenti.

Oggi non si può pensare al business tralasciando gli obblighi morali e materiali che chi è più
fortunato ha nei confronti di chi lo è meno. Per questo, anche nello sviluppo dell’impresa Banca
Mediolanum ha pensato di sacrificare parte degli investimenti dedicati al marketing e alla
comunicazione in beneficenza, volta ad aiutare i bambini meno fortunati delle parti più povere
del mondo. In questo momento per ogni conto corrente sottoscritto la Banca garantirà, tramite
Fondazione Mediolanum e in collaborazione con la fondazione Francesca Rava- N.P.H. Italia
Onlus, un mese di scuola (che comprende anche libri, medicinali, vitto, alloggio e abiti) ad un
bambino di Haiti. In poco meno di tre mesi, con l’ultima campagna pubblicitaria, si è arrivati a
garantire un anno di scuola a quasi 1.300 bambini e il numero è destinato a crescere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Grazie, Ennio!

Doris: la fusione Mediolanum-Mediobanca? Nagel me l’ha proposta

Banca Mediolanum, terzo trimestre da incorniciare

NEWSLETTER
Iscriviti
X