Dall’Isvap “Ecco come ridurre i costi per l’rc auto”

A
A
A

L’Isvap, nell’esercizio delle prerogative assegnate dal Codice delle Assicurazioni, ha inviato una segnalazione ai presidenti del Senato e della Camera, al Presidente del Consiglio e al ministro dello Sviluppo Economico per sottoporre al Parlamento e al Governo l’opportunità di alcuni interventi normativi nel settore della Rc auto volti a ridurne i costi per il cittadino.

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti29 dicembre 2010 | 15:00

La segnalazione, ripresa da Adnkronos, chiude la fase di confronto aperta nel luglio scorso dall’Autorità, prima con l’Ania e i principali gruppi assicurativi operanti nel settore, e successivamente con le associazioni dei consumatori più rappresentative al fine di trovare una convergenza sulle iniziative più opportune da adottare per alleviare le sempre più evidenti criticità del settore.

Nel 2009 il mercato ha ricevuto complessivamente 110mila reclami mentre l’Isvap ha irrogato quasi 60 milioni di sanzioni, 50 dei quali per violazioni della disciplina Rc auto. A partire da giugno, 14 istruttorie nei confronti di altrettante imprese per violazione dell«’obbligo a contrarre» sono state aperte dall’Autorità, che è anche intervenuta per contrastare il fenomeno delle disdette massive dei contratti specialmente al Sud. Il pacchetto di proposte d’intervento inviato a Governo e Parlamento e consultabile sul sito web dell’Isvap spazia dalla questione del danno alla persona al risarcimento diretto, dal contrasto alle frodi all’abolizione del tacito rinnovo. L’Autorità ritiene, sulla base di stime che tengono anche conto delle autovalutazioni d’impatto effettuate dall’Ania, che il complesso di questi interventi possa contribuire a contenere il costo della Rc auto nella misura prudenziale del 15-18% e a realizzare nel contempo l’equilibrio tecnico del ramo nel medio periodo


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Un viaggio sicuro con Allianz GA

L’unico frutto della polizza…è la banana (gonfiabile)

Digitali e assicurati

Axa Italia, assistenza ad alta tecnologia

Polizze Vita, così cambieranno le regole

Polizze vita, bomba della Cassazione

Zurich si mette in Moto

Zurich sempre più smart

La blockchain nel futuro delle assicurazioni

Tutelarsi dopo il mutuo, ecco la polizza

Ubi Banca, un occhio al private, l’altro al retail

Una polizza col sorriso per Deutsche Bank

Generali, utile sopra i 2 miliardi

Bufera sulle polizze vita

La forza del cambiamento di Amissima in tour

Axa Italia, la compagnia assicurativa più innovativa dell’anno

Eurovita, un nuovo volto indipendente dalle solide radici

Allianz GCS, nuovo prodotto per gestire i rischi corporate

Polizze, Reale Mutua e G Data insieme per l’insurtech

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Generali: attesa per cessioni riporta interesse sul titolo

Generali cede le attività Vita in Germania? Per gli analisti sarebbe coerente

Nuovo bond catastrofale per Generali Assicurazioni

Ping An, Allianz e Axa: i tre big mondiali dell’assicurazione giocano a tutto campo

Itas: è Agrusti il nuovo direttore generale

Nuovo Ceo per AIG: è Duperreault, manager specializzato in turnaround

Seul testa sistema di pagamento digitale per polizze sanitarie

Assicurazioni: Genialloyd vince nella classifica dei migliori brand online di marzo

Come cambia la distribuzione assicurativa nell’era del FinTech

Insurtech: il nuovo volto delle assicurazioni

SeedUp assisterà lo sviluppo di Plus35

Polizze, in aumento la ricerca di coperture sulla casa

MioAssicuratore incassa 300 mila euro da incubatori e angeli

Ti può anche interessare

Rendiconti falsi e appropriazione indebita, radiato un cf ex Fideuram

Provvedimento dell’authority ai danni di un professionista originario di Verona ...

Fondi immobiliari, un po’ meno asset nel mattone

Di seguito i risultati del XI Monitor sulla Finanza Immobiliare, lo studio realizzato dal Dipartime ...

Consulente formato, mezzo salvato…parola di Mifid 2

La direttiva definisce la quantità di formazione necessaria ai professionisti, ma non è tutto… ...