Mps, sul banco la questione Pisaneschi

A
A
A

Pressioni politiche sull’istituto toscano; si discute sulla eventuale incompatibilità di Andrea Pisaneschi.

di Redazione28 gennaio 2011 | 08:30

“Chiediamo che la Banca Mps tuteli, come ha sempre fatto, la propria immagine e la propria redditività, accertando eventuali profili di incompatibilità nei confronti di Andrea Pisanechi, membro del Cda, e recentemente coinvolto, secondo notizie di stampa, in un filone dell’inchiesta relativa ai grandi appalti, portata avanti dalla Magistratura fiorentina”. È questa in sintesi la posizione del Partito democratico, ripresa da AdnKronos emersa ieri a margine della direzione dell’Unione comunale di Siena.

“Il Pd senese segue con grande attenzione gli sviluppi delle indagini, esprimendo la propria fiducia nel lavoro della magistratura. È necessario che sia fatta chiarezza al più presto, nell’interesse della città, della Banca Mps e dei suoi dipendenti. Va prima di tutto tutelata l’immagine della Banca, un compito che spetta sia agli organi collegiali, quali il Consiglio di amministrazione e i Revisori che ai singoli componenti, sia nell’esercizio delle loro funzioni di amministratori della banca che nel proprio ambito professionale. Si tratta di principi inderogabili che hanno una portata generale e persino una forza maggiore per i consiglieri di amministrazione scelti dalla Fondazione in quanto designati, oltre che per i requisiti di professionalità ed onorabilità, per servire lealmente la città di Siena e tutte le sue istituzioni”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

Opzioni binarie, Esma in campo contro i broker

Non passa giorno che non si senta dire di persone ingannate da broker truffaldini che imperversano s ...

Finanza & Futuro, sette ingressi al Nord

Tutte le nuove risorse riportano al network manager Nord di Finanza & Futuro Danilo Bazzini. ...

Mediolanum, 5 family banker per un nuovo tour

Alessandra Gaggini, Manuela Passerini, Laura Raimondi, Francesco Pelle e Ugo Lombardi sono gli organ ...