Ubi, la rete di Colombi chiude l’anno in bellezza

A
A
A
Avatar di Redazione3 febbraio 2011 | 11:00

di Luca Spoldi
La rete guidata da Cesare Colombi chiude un anno in chiaroscuro, iniziato tra qualche difficoltà ma terminato con una raccolta netta che da agosto è apparso in decisa ripresa (dicembre si è chiuso con un saldo netto positivo per quasi 47 milioni di euro) nonostante un calo del 10% nel numero dei promotori della rete (passati dai 915 di inizio anno a 828 a fine dicembre scorso). Merito in particolare dei prodotti di risparmio gestito, che chiudono l’anno con quasi 384 milioni di raccolta netta positiva, a fronte di un dato leggermente negativo (-26,75 milioni) dell’amministrato, apparso però a sua volta in ripresa sul finale di stagione. Un andamento che fa prevedere che anche il patrimonio per promotore (pari a fine settembre a 6,59 milioni) potrà ulteriormente salire nel corso del 2011, permettendo alla rete (il cui patrimonio complessivo sfiorava i 5,79 miliardi alla fine del terzo trimestre 2010) di rintuzzare l’attacco dei colleghi del Credem.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: il destino di Cardamone

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Assoreti, scatto bruciante della raccolta a ottobre

Ottobre super per la raccolta netta, grazie a risultati più che raddoppiati rispetto alla performan ...

Caro gestore, io non mi fido

Gestione attiva? Meno di un investitore istituzionale su quattro ritiene che i portafogli gestiti at ...