Credit Suisse, l’investment banking delude

A
A
A
di Redazione 10 Febbraio 2011 | 11:00
Gli utili del gruppo bancario svizzero Credit Suisse scendono del 24% a 5,1 miliardi di franchi (3,4 miliardi di euro), a causa delle cattive prestazioni dell’unità di investment bank.

 I profitti dell’investment bank arretrano a 3,5 miliardi di franchi, sulla scia del calo di un quinto del fatturato. Anche i guadagni del private banking calano del 6%. A causa della stretta globale sui requisiti di capitale la banca ha ridotto dal 18% al 15% l’obiettivo del Roe, la redditivita’ del capitale, che nel 2010 e’ stata del 14%. “Il 2010 – spiega il responsabile operativo Brady Dougan – ha visto significativi progressi nella definizione del nuovo ambito regolamentare. Alla luce di cio’ abbiamo aggiustato i nostri targets e ora quello sulla redditivita’ del capitale e’ al 15% e il tasso di crescita degli asset al 6%. Si tratta di obiettivi prudenziali”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X