Promotori – Turnover elevato per Banca Mediolanum

A
A
A
di Redazione 3 Marzo 2011 | 11:00
Fa discutere l’andamento della “campagna acquisti” della società di Doris

di Luca Spoldi

Banca Mediolanum continua a far parlare di sé: mentre sui principali quotidiani italiani il gruppo risponde alla crisi libica che fa tremare le borse e manda alle stelle le quotazioni del petrolio e dei metalli preziosi con un inserto redazionale all’interno del quale si sottolinea, tra l’altro, come “numerosi fattori, dati e segnali di carattere strutturale, sul panorama economico e finanziario globale, indicano la possibilità di proseguire con decisione sulla strada della ripresa”, rappresentando “importanti presupposti per guardare con fiducia alle prospettive di medio e lungo periodo”, al di là “delle oscillazioni dei mercati più contingenti e di breve, a volte di brevissima, durata”, tra gli utenti di Bluerating.com tiene banco l’andamento della “campagna acquisti” della compagnia di Ennio Doris.

Così all’ingresso di cinque nuovi promotori a inizio febbraio un nostro lettore replica che in realtà “a fronte di 5 che entrano ce ne sono 50 volte 5 che escono, tra dimissioni e radiazioni”. Un turnover elevato che continua a contraddistinguere una delle principali reti italiane, come ricorda un altro lettore citando: “dato Bluerating settembre 2009: Mediolanum 4.834 PF. Altro che cinquina, capi..tombolo!” visto che a fine dicembre 2010 gli uomini di Doris risultavano calati a 4.665. Conclude un terzo lettore:”Espansione? Il budget 2010 era 5000 PF. Siamo (dichiarati) poco più di 4.500. Di quale espansione state parlando?” La parola come sempre ai diretti interessati per ogni ulteriore precisazione, commento o aggiornamento dei dati in esame.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum, due nuovi ingressi per l’asset management

Banca Mediolanum sostiene le imprese d’Elite

Mediolanum, la nuova campagna tra tradizione e innovazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X