Anasf, Francesco Ragone: i primi 100 giorni da presidente

A
A
A
di Redazione 14 Marzo 2011 | 10:00
Un nuovo modello per i risparmiatori

 Nella nostra concezione il presidente dell’associazione è un coordinatore del governo e non un deus ex-macchina, il coordinatore di una squadra in cui ognuno ha responsabilità specifiche. In un’associazione in cui il presidente deve saper fare sintesi, noi ci candidiamo a governare l’area del “futuro della professione”. L’associazione di categoria deve avere un ruolo preciso: fare proposte. Un’associazione deve essere in grado di proporre dei modelli di servizio, e noi riteniamo che nei confronti dei risparmiatori sia il momento di proporre un modello di relazione che vada oltre la MiFID. La direttiva europea è insufficiente, perché si preoccupa dell’adeguatezza della singola operazione di investimento, ma tralascia l’importanza dell’asset di portafoglio, e quindi la condivisione col cliente del rischio-rendimento di portafoglio. Spetta a noi realizzare una nuova proposta aggiornata e “distintiva”. In questo senso è importante svolgere un ruolo più propositivo. E questo da subito, già nei primi mesi del nuovo corso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti