Promotori – Tutele contrattuali, sindacati in pressing

A
A
A

Ultimi giorni prima della proclamazione dei nuovi vertici dell’Anasf , che a maggio verranno ufficialmente nominati dal congresso di Parma, e dentro e fuori all’associazione si rianima un dibattito basato sulle considerazioni che hanno accompagnato i programmi delle cinque liste candidate.

di Redazione29 aprile 2011 | 08:30

Al di là dei singoli contenuti, c’è da chiedersi con quanto interesse gli iscritti seguano le argomentazioni presentate nel corso di questa tornata elettorale, che cosa si aspettino in concreto le migliaia di promotori e agenti dalle associazioni che li rappresentano. “I progetti con i quali l’Anasf cerca di rispondere a questa domanda, – spiega a Bluerating un autorevole esponente del mondo delle associazioni – paiono a taluni annacquati da luoghi comuni, da dichiarazioni di impegno incerte e da problemi organizzativi”. Se traspare in alcune dichiarazioni la disponibilità dell’Anasf ad aprirsi al confronto con altri soggetti, manca ad esempio un esplicito cenno ad un’associazione come Assonova, che pure rappresenta una folta schiera di iscritti all’albo promotori (circa 9.000 associati, in gran parte dipendenti di banca).

“I sindacati dei bancari che sostengono Assonova – prosegue la fonte – appaiono oramai fortemente interessati a far sentire la loro influenza in un settore del lavoro autonomo che riguarda il sistema-banca”. Tornando alle questioni affrontate dall’Anasf vi è poi chi si chiede come mai i promotori, dopo tanti anni, stiano tuttora a rimuginare attorno ai medesimi problemi, trovando “sorprendente che una categoria di lavoratori di alto profilo professionale e intellettuale non sia riuscita in più di trent’anni a trovare strumenti utili per confrontarsi con il mercato in piena autonomia e tali da risultare efficaci sia sul piano degli aspetti istituzionali che su quello delle tutele”. La ragione andrebbe secondo alcuni commentatori ricercata non solo e non tanto nella scarsa attitudine all’aggregazione dimostrata da alcune categorie di lavoratori autonomi, quanto nel tardivo interesse dimostrato dal sindacato del settore bancario verso la figura del promotore finanziario, peraltro entrata da tempo nella realtà del sistema bancario italiano. “Un importante cambiamento appare effettivamente in atto – conclude la fonte contattata da Bluerating – e se l’Anasf non saprà prenderne atto rischia per alcuni di non riuscire ad affrontare ogni aspetto che riguardi tutele contrattuali. Peraltro se si guarda alle funzioni assegnate dalla legge all’Albo PF e al ruolo in esso assunto dall’Anasf, viene difficile pensare che ci possa essere spazio a breve per delle svolte clamorose”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

CheBanca!, ora pagare Anasf è più facile

Riva (Anasf) e Mainò (Nafop), botta e risposta su Twitter

Anasf, un video per associarsi

Consulenti, botta e risposta sui dubbi di un ex promotore

Consob, radiazione nel milanese

Consulenti e Enasarco, focus sulle prestazioni integrative 2018

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Mediolanum fa 100 nel reclutamento

Promotori, in Usa e Gran Bretagna più salgono i patrimoni meno si paga

Promotori, training class: oggi parliamo di fondi pensione

Promotori, negli Usa le commissioni pesano per l’1% all’anno

I promotori costano 23 miliardi l’anno agli italiani

Promotori-consulenti, chi boccia il cambio di nome

Training class: promotori, mettetevi alla prova con le domande dell’esame

Promotori regolari e abusivi, la nuova direttiva Ue rivede le sanzioni

PHOTOGALLERY – Promotori, ecco i 10 protagonisti del 2014

Promotori, salta l’Albo unico

Training class: promotori mettete alla prova la vostra preparazione con le domande dell’esame

Consulenti, le sorti dell’Albo Unico nelle mani del maxi-emendamento del governo di questa sera

Promotori, le app che fa(ra)nno tendenza

Promotori, ok alle nuove regole sugli stipendi

Training class: promotori, testate la vostra preparazione con le domande dell’esame

Un promotore ex Fideuram entra nel c/c di una cliente e si accredita 173mila euro: radiato

Mediolanum, di Montigny lancia la piattaforma dell’ottimismo

Voluntary disclosure, grosso scudo penale

Poker di ingressi per Barclays RBB

Promotori – training class, le domande dell’esame: questa volta si parla di azionario

Efpa svela con nove mesi d’anticipo la location del prossimo Italia Meeting 2015

Si finge promotore e truffa un centinaio di persone

Azimut Wealth Management soffia Riccardo Esclapon a Pictet

Promotori, pressing Apf sull’Albo unico

Promotori, i 5 errori da evitare per diventare un buon investitore

Risparmio tradito, ecco quanto rischia davvero chi scappa con i soldi

Ti può anche interessare

Consob, meno sanzioni per i cf

La Relazione annuale dell’Authority presieduta da Mario Nava, evidenzia un netto calo nei provvedi ...

iShares e Deutsche Bank Private Banking: incontra le due realtà oggi nel webinar delle 16.00

Il webinar, organizzato da Bluerating, punta a fornire risposte puntuali a consulenti finanziari e p ...

Fineco, semestre con il turbo

La banca guidata da Alessandro Foti ha chiuso la prima metà dell’anno con una crescita a doppia c ...