Promotori – Anasf, a chi giovano le bugie?

A
A
A
di Redazione 3 Giugno 2011 | 08:30
Guido Rispoli, rappresentante lista 2 ex presidente del consiglio nazionale 2006-2011 ed ex vice presidente nazionale 2002-2006, risponde ad un articolo a firma di Francesco Ragone.

In risposta all’ articolo “a chi giova un’ANASF dimezzata ?”
A firma Francesco Ragone

“A chi giova dire le bugie?”
a firma Guido Rispoli

Ho letto con attenzione l’articolo scritto da Francesco Ragone, ed anche questa volta, ma non per puro spirito di contraddizione, desidero evidenziare il mio completo disaccordo su quanto affermato.
Quando il disaccordo è sulle idee , è evidentemente non solo bene accetto ma salutare, perché da un sano confronto ci si può solo arricchire e pervenire a sintesi spesso migliori rispetto alle diverse posizioni di partenza.
Ma non è questo il caso.
Sono semplicemente state dette delle bugie e quindi mi corre l’obbligo di correggere quanto erroneamente scritto.
Francesco Ragone fa continui riferimenti alla provenienza aziendale di noi associati, dando un peso alla cosa, che personalmente non condivido. Voglio ricordare che ANASF è l’associazione dei promotori finanziari, da non confondere con ASSORETI.
Ma volendo seguire la linea di ragionamento di Ragone, credo sia doveroso chiarire quanto segue :

1)    Nelle liste 2 e 3 sono presenti colleghi operanti per FIDEURAM, SPI, F&F, ALLIANZ BANK, GRUPPO AZIMUT, GENERALI, MPS, FINECO, solo per citare le principali.
2)    Le variazioni statutarie, che è bene ricordare, sono state democraticamente votate all’ ultimo Congresso, hanno definito in modo univoco che il Consiglio Nazionale è l’organo politico dell’Associazione. Nel CN sono presenti, in base ai voti ricevuti alle elezioni, tutte le liste attraverso i loro rappresentanti. Il CN ha funzioni di Guida e Controllo che il CE attui in modo efficiente e senza “deviazioni” , le indicazioni fornite dal Congresso Nazionale.
Ripeto : Il CE ed il CN non operano seguendo i programmi elettorali delle liste che hanno maturato la maggioranza, ma quanto è stato deciso in sede congressuale, e basta verificare le votazioni sui temi programmatici per “scoprire” che i voti a favore andavano ben oltre i numeri della “maggioranza”.
3)    Nel Comitato Esecutivo (formato da 9 Membri), sono presenti colleghi operanti per :
SPI, FIDEURAM, F&F, AZIMUT CONSULENZA, MEDIOLANUM, ALLIANZ BANK E GENERALI.

Il Congresso ha fatto scelte coraggiose, che puntano a dare nuovo slancio all’ Associazione,
migliorare l’efficienza di governo, puntando anche sul rinnovamento dei dirigenti dell’ Associazione.
E questa affermazione la posso fare con cognizione di causa, in quanto rappresentante della lista 2 che ha fatto del ricambio e del rinnovamento una delle proprie battaglie.
Dimostrandolo con i comportamenti e con i fatti. Dopo 2 legislature, ho deciso di fare posto a nuovi colleghi desiderosi di cimentarsi e con le giuste competenze. Chi ha voglia di approfondire vada a verificare chi sono i consiglieri nazionali ed i componenti del CE.
Scoprirà quanti NUOVI colleghi stanno servendo l’Associazione a differenza di chi, al di là delle dichiarazioni di maniera è ben “ancorato” alle proprie posizioni.
Scimmiottare la litigiosità della politica nazionale,non fa bene a nessuno.
Rimanere ancorati ai vecchi schemi da “manuale Cencelli” non fa bene a nessuno
Concentriamoci sui temi che veramente interessano tutti i colleghi, seguiamo le indicazioni del Congresso, confrontiamoci su questo. Solo in questo modo daremo un buon servizio, non solo agli associati, ma a tutta la categoria.
                                                                                             Guido Rispoli

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X