Promotori – Il software per il private banker

A
A
A
di Redazione 21 Giugno 2011 | 13:00
Podient rilascia la versione aggiornata di Live Desk, il suo software dedicato al Private Banking.

Podient, azienda italiana che realizza soluzioni verticali per il wealth
management, rilascia oggi Live Desk 2011, versione aggiornata della soluzione di CRM per Wealth
Management e il Private Banking che permette di gestire la relazione col cliente attraverso un set
completo e integrato di funzionalità, senza la necessità di utilizzare alcuna altra applicazione.
Live Desk 2011 sviluppa nuove funzionalità legate al tema dell’Advisory, consentendo al banker
una più facile gestione della relazione con il cliente e dei risparmi di quest’ultimo, nel rispetto delle
normative legislative in tema di consulenza.

La consulenza in materia di Private Banking è alla base delle novità di Live Desk 2011: la nuova
struttura dell’applicativo di Podient presenta gli strumenti per poter offrire al cliente finale del
banker proposte di variazione del portafoglio nel rispetto dei controlli richiesti dagli organi preposti,
interni ed istituzionali. Il modulo consente di codificare il processo aziendale di consulenza e
renderlo automatico, conforme alle direttive interne degli istituti e quindi facilmente controllabile.
Live Desk 2011 effettua i controlli di adeguatezza ed appropriatezza rispetto al questionario
MiFID, ai limiti sanciti dal cliente e alle indicazioni dell’intermediario. Emana l’informativa in caso
di non adeguatezza / appropriatezza, predispone la selezione dei titoli da acquistare (fiche
elettronica) e storicizza le proposte.

Ad ulteriore supporto, la nuova funzione ‘Audit’ traccia, per ogni campo, chi ha effettuato la
modifica, quando e quale fosse il contenuto antecedente alla modifica, rivelandosi una caratteristica
essenziale per la funzione interna di compliance.
Inoltre, grazie all’integrazione con il potente motore di analisi portafoglio X-Ray di Morningstar,
Live Desk 2011 consente di visualizzare in modo completo e dettagliato tutte le variabili che
compongono il portafoglio cliente come l’asset allocation aggregata, l’analisi dei sottostanti, le
distribuzioni settoriali, geografiche e molte altre misure per la completa comprensione degli asset.

Le nuove funzionalità presenti in Live Desk 2011 sono:
– Dashboard: rappresentazione dei dati in forma grafica e navigabile, che permette
visualizzazioni diverse per ruoli diversi
– Modulo Consulenza: strumento per poter offrire al cliente proposte di variazione del
portafoglio nel rispetto dei controlli richiesti dagli organi preposti, interni ed istituzionali
– Audit: strumento silente che traccia, per ogni campo, chi ha effettuato la modifica, quando e
quale fosse il contenuto antecedente
– Marketing tools: strumenti integrati per la gestione del contatto massivo diretto, con
prospect o clienti finali, per l’invio periodico di newsletter (segmentate per gruppi omogenei
di clienti), inviti, comunicazioni e possibilità di verificare lo stato della campagna e di
definire assegnazione e controllo delle attività successive (follow up).

Affiancandosi alle nuove funzionalità, le feature base si presentano affinate ed evolute:
– Profilazione dell’utente: determina in modo granulare l’accesso ai dati
– Automazione dei processi: incorpora le regole ed i flussi dell’organizzazione, permettendo
ora di interagire attivamente col sistema
– Position keeping: visualizzazione della posizione finanziaria del cliente
– Integrazione con la posta elettronica
– Reportistica evoluta

“La release 2011 di Live Desk offre nuove funzionalità fondamentali per tutte le strutture
finanziarie che hanno a cuore il corretto svolgimento delle attività di Advisory e Compliance –
afferma Augusto Fazioli, Amministratore Delegato di Podient. “Abbiamo pensato ad un software
utile, facile ed immediato, strumento essenziale per poter considerare i propri clienti realmente al
centro delle attività di un istituto bancario al passo con i tempi che si rivolge a una clientela Private”  conclude Fazioli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X