Anasf, Bufi apprezza la mossa di Consob su short selling

A
A
A
di Redazione 11 Luglio 2011 | 14:51
L’apprezzamento scaturisce dal tipo di decisione presa, che va nella direzione di un nuovo regime di trasparenza sulle vendite allo scoperto, ha detto il presidente Anasf

“Anasf condivide le decisioni prese ieri dalla Consob in merito alla difesa della piazza finanziaria italiana, che in questi giorni è sottoposta a un generalizzato flusso di vendita dei titoli pubblici governativi e di quelli bancari in Borsa, alimentato anche dalla speculazione”. Parola di Maurizio Bufi, Presidente dell’Associazione nazionale promotori finanziari, che ha commentato così l’obbligo, attivo da oggi, imposto dalla Consob, in merito al nuovo regime di trasparenza in materia di vendite allo scoperto, che prevede la comunicazione alla Commissione delle posizioni ribassiste detenute dagli investitori. “L’apprezzamento scaturisce dal tipo di decisione presa, che va nella direzione di un nuovo regime di trasparenza sulle vendite allo scoperto, anche se tali iniziative d’urgenza non possono essere risolutive da sole. Gli operatori finanziari, come i promotori finanziari, sono molto sensibili alla salvaguardia del mercato finanziario italiano e al suo corretto ed efficiente sviluppo”, ha spiegato Bufi. “Una particolare attenzione va rivolta ai lavori odierni del vertice europeo di Bruxelles, che dovrebbe disinnescare i rischi sul debito sovrano dei paesi dell’area euro, anche attraverso misure non solo congiunturali o parziali, ma adottando strategie di difesa di medio periodo, volte a evitare il diffondersi del contagio su altre economie dell’eurozona”, ha concluso il numero uno di Anasf.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anasf e Confesercenti, ufficiale il protocollo d’intesa

Caso Confesercenti, batti e ribatti in casa Anasf

Caso Confesercenti, Anasf risponde alle accuse

NEWSLETTER
Iscriviti
X