Banca Marche, la raccolta semestrale sale del 2,4%

A
A
A
di Redazione 1 Settembre 2011 | 09:04
L’istituto di credito marchigiano ha concluso il periodo con un risultato di 52,8 milioni di euro, -1,9% rispetto ai primi sei mesi del 2010

Utile netto in leggera flessione per Banca Marche, che ha concluso il primo semestre dell’anno con un risultato di 52,8 milioni di euro, -1,9% rispetto ai primi sei mesi del 2010, quando però l’istituto di credito marchigiano aveva realizzato un crescita degli utili (+12%) in controtendenza rispetto alla media del sistema. Nello stesso periodo gli impieghi verso la clientela ammontano a 17.913 milioni di euro (+1,8%) e la raccolta complessiva a 20.524 milioni di euro (+2,4%). Il Roe (Return on equity) si attesta invece all’8,3%, mentre il coefficiente patrimoniale Tier 1 raggiunge il 7,84% e il Total Capital ratio l’11,66%. “Nonostante il perdurare degli effetti negativi della crisi economica, Banca Marche ha raggiunto risultati economici di tutto rilievo, con una redditività che si conferma decisamente superiore alla media degli altri operatori di settore pur consentendo margini di liquidità più che congrui”, ha commentato il direttore generale dell’istituto, Massimo Bianconi. Mentre il presidente Michele Ambrosini ha osservato che i dati confermano “un rafforzamento patrimoniale e l’oculatezza dell’operatività del Management”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X