Un trimestre da dimenticare per Goldman Sachs

A
A
A
Avatar di Redazione 18 Ottobre 2011 | 14:50
Il colosso Usa ha registrato una perdita di 393 milioni di dollari nel periodo tra giugno e settembre, chiudendo la trimestrale in rosso per la seconda volta in 12 anni

Trimestre da dimenticare per Goldman Sachs. Per la seconda volta in 12 anni la banca statunitense ha chiuso la trimestrale in rosso, con un risultato netto negativo per 393 milioni di dollari, pari a 0,84 centesimi per azione ordinaria. Una perdita per azione decisamente superiore alle stime degli analisti (che stimavano -11 centesimi di dollaro), su cui ha pesato in particolare il cattivo andamento  delle attività di trading, asset management e sottoscrizione titoli. In calo anche i ricavi del terzo trimestre, diminuiti del 60% a 3,59 miliardi di dollari dagli 8,9 miliardi dell’anno prima (- 51% rispetto al secondo trimestre di quest’anno). Nel settore del reddito fisso, una delle principali fonti di guadagno dell’istituto, si è registrato un calo del 36% a 1,73 miliardi di dollari contro i 2,69 miliardi del terzo trimestre 2010.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Goldman Sachs, in portafoglio spunta quota in un sito di escort

Goldman Sachs consiglia: acquistare Btp decennali e vendere Oat francesi

Goldman Sachs vende una holding hollywoodiana

NEWSLETTER
Iscriviti
X