Mediobanca, Consob decide: liste Cariverona-UniCredit sono collegate

A
A
A
di Redazione 20 Ottobre 2011 | 06:34
Le conclusioni della Consob ribaltano le motivazioni con cui Cariverona aveva escluso l’esistenza di un collegamento con piazza Cordusio

La lista di maggioranza presentata da UniCredit per il rinnovo del cda e del collegio sindacale di Mediobanca e quella della Fondazione Cariverona che concorre per la presidenza dell’organo di controllo, riservata alle minoranze, devono considerarsi collegate. Lo ha deciso la Consob, allo scopo di “garantire una completa informazione del pubblico” in vista dell’assemblea del 28 ottobre di Piazzetta Cuccia. Una mossa che rischia di mettere fine alle ambizioni della Fondazione Cariverona di piazzare il suo candidato, il professore Candido Fois, alla presidenza del collegio sindacale di Mediobanca.

Le conclusioni della Consob ribaltano dunque le motivazioni con cui, in una nota dello scorso 14 ottobre, Cariverona aveva escluso l’esistenza di un collegamento con Unicredit. Rapporto che, a detta della Commissione, deve invece ritenersi sussistente in forza delle relazioni esistenti tra i due soci della banca d’affari. In primo luogo la quota del 4,98% detenuta da Cariverona in Unicredit “rappresenta storicamente una delle partecipazioni più elevate” in mano a un singolo socio. Inoltre l’ente veronese ha presentato più volte, da sola o congiuntamente con altre Fondazioni le liste da cui “sono stati tratti la maggioranza dei componenti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale della medesima Unicredit”. Ma anche la scelta del candidato veronese ha rafforzato il convincimento della Consob. Fois è stato infatti amministratore e presidente di diverse controllate di Piazza Cordusio e fa ancora parte del consiglio di sorveglianza di Bank Austria. 

Il giudizio della Consob arriva pochi giorni prima di quello che saranno chiamati a dare lunedì prossimo il cda e il collegio sindacale di Mediobanca, sollecitati proprio dalla Commissione guidata da Giuseppe Vegas a prendere posizione sul tema.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X