Mps, la raccolta regge ancora

A
A
A
di Redazione 10 Novembre 2011 | 09:11
Nonostante la crisi dei mercati, la rete della banca toscana se la cava

Con quasi 22,8 milioni di euro di raccolta netta in settembre, secondo i dati resi noti da Assoreti, la rete del Monte dei Paschi di Siena si piazza al settimo posto tra le società monitorate dall’Associazione nazionale delle società di collocamento di prodotti finanziari e servizi d’investimento. Un risultato positivo che segue quelli di agosto (oltre 26,8 milioni di euro di raccolta netta) e di luglio (30,3 milioni), per una raccolta netta complessiva nel terzo trimestre dell’anno che dovrebbe dunque essere risultata pari ad oltre 76,53 milioni di euro e che porta il risultato dei primi nove mesi del 2011 a superare quota 536,4 milioni di euro di raccolta netta.

Visti i tempi un risultato non da poco, anche se la crisi del debito sovrano greco che continua a pesare sui mercati finanziari sembra incidere anche sull’operatività della rete degli uomini di dato che nel corso degli ultimi tre mesi si nota una graduale ma costante contrazione della r a c c o l t a . L’incertezza non sembra peraltro penalizzare solo o in modo particolare i prodotti e servizi di risparmio gestito: nel trimestre la raccolta è infatti pari a circa 82 milioni di euro per il gestito e a poco più di 12,2 milioni di euro per l’amministrato, mentre nei nove mesi la rete guidata da Mario Incrocci ha raccolto quasi 427,2 milioni di euro di gestito e poco meno di 109,3 milioni di amministrato.

Nel complesso la parte del leone nei primi nove mesi dell’anno è stata recitata da fondi e sicav, collocati per oltre 266,2 milioni di euro netti, e dai prodotti assicurativi (altri 133,7 milioni), mentre la raccolta netta titoli ha sfiorato i 139,4 milioni, meno brillante è stato l’andamento della raccolta di Gpf (in rosso di oltre 25,4 milioni netti) e della liquidità (-30,1 milioni netti). In questi ultimi due casi peraltro l’ultimo trimestre ha mostrato un andamento leggermente difforme rispetto al dato sui nove mesi: mentre le Gpf hanno perso attorno ad un milione di euro al mese in termini di raccolta netta tra luglio e settembre, la fuga della liquidità è gradualmente diminuita, passando da -22,9 milioni in luglio a -14,2 milioni in agosto e a -2,1 milioni in settembre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mps e Popolare di Bari, uscite sostenibili con un occhio al mercato

Banche, Mps: in vista un nuovo ricorso ad Amco?

Mps, Franco: “Vendita certa, l’aumento dipenderà dal piano”

NEWSLETTER
Iscriviti
X