Conti a due facce per Fondiaria Sai

A
A
A
di Redazione 11 Novembre 2011 | 09:36
La compagnia ha registrato nel periodo una perdita netta di 117 milioni, limitando i danni rispetto alle attese degli analisti che avevano preventivato un rosso di 197 milioni…

Luci e ombre nei conti trimestrali di Fondiaria Sai. La compagnia della galassia Ligresti ha registrato nel periodo una perdita netta di 117 milioni, limitando i danni rispetto alle attese degli analisti che avevano preventivato un rosso di 197 milioni, mentre nei nove mesi il risultato netto è stato negativo per 178,6 milioni, in decisa riduzione rispetto ai -345,5 milioni segnati nello stesso periodo del 2010.

Il risultato, ha fatto sapere la società, risente di impairment per 218 milioni su strumenti finanziari disponibili per la vendita, e in particolare su Unicredit, Generali e Premafin, nonchè su titoli di Stato emessi dalla Grecia e con scadenza entro il 2020 (gli impairment erano stati 350,5 milioni al 30 settembre 2010). Peggio delle attese, invece, il Solvency I margin (indice di solidità patrimoniale) a 111% nel trimestre contro le stime del 115%.

La raccolta dei premi Danni al 30 settembre si è attestata a 5.084,5 milioni (-1,1%), mentre nel Vita è scesa del 32% a 3.241,5 (-32,0%). Il patrimonio netto complessivo è di 2.538 milioni (2.550 milioni a fine 2010). Il margine di solvibilità di gruppo è al al 111% (97,4% a fine 2010). “Confermiamo su Fondiaria Sai la nostra raccomandazione neutrale, abbassiamo il target price a 1,45  da 1,60 euro in quanto abbiamo tagliato le stime di Embedded Value e abbiamo incrementato il premio al rischio Italia”, hanno concluso gli analisti di Intermonte.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X