Promotori, questa volta il radiato è un professionista pavese

A
A
A
di Redazione 18 Novembre 2011 | 12:30
La vicenda è nata da una segnalazione di Allianz Bank circa la condotta del pf residente in provincia di Pavia. Dagli accertamenti è emerso che…

Si è fatto consegnare dai clienti assegni per quasi 30mila euro con la promessa di investirli, invece ha acquisito indebitamente la disponibilità dei soldi affidatigli. Questo il motivo che ha spinto la Consob a radiare Daniele Tacchino dall’albo unico dei promotori finanziari per irregolarità nello svolgimento dell’attività di offerta fuori sede.

La vicenda è nata da una segnalazione di Allianz Bank circa la condotta del pf residente in provincia di Pavia. Dagli accertamenti è emerso, come riporta il bollettino della Consob, che Tacchino “ha acquisito la disponibilità della somma di 28.500 euro di pertinenza di alcuni clienti”, circostanza comprovata anche dal fatto che gli assegni che questi avevano gli affidato “risultano intestati al promotore e da lui stesso firmati in qualità di giratario”.

Le modalità fraudolente con cui le condotte in esame sono state poste in essere, aggiunge la commissione guidata da Giuseppe Vegas, costituiscono una circostanza aggravante, “tale da compromettere radicalmente l’affidabilità del promotore nei confronti della clientela e dei potenziali investitori”. Daniele Tacchino è stato dunque radiato dall’albo,  provvedimento che ammette comunque ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro 60 giorni dalla data di notifica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Board Generali, la Consob inizia gli esami

Generali, la Consob apre le verifiche

Generali, Consob: via libera all’Opa su Cattolica

NEWSLETTER
Iscriviti
X