Bny Mellon am, quali opportunità dal calo di fiducia sul dollaro?

A
A
A

Standish Mellon am Company LLC sostiene che la diminuzione del ruolo del dollaro come valuta di riserva possa creare opportunità sul mercato del debito globale e dei Paesi Emergenti.

di Redazione30 novembre 2011 | 15:43

La diminuzione del ruolo del dollaro come valuta di riserva potrebbe creare crescenti opportunità sul mercato del debito globale e dei Paesi Emergenti. E’ quanto afferma uno studio di Standish Mellon Asset Management Company LLC, società del gruppo Bny Mellon Asset Management  specializzata in reddito fisso, intitolato “Prospettive per il Reddito Fisso Globale: perdita di fiducia nel dollaro?”  È probabile, continua lo studio, che l’influenza del dollaro americano diminuisca nel corso del tempo dato che le Banche Centrali degli altri Paesi stanno differenziando le loro riserve a discapito della valuta statunitense, un processo che, secondo gli esperti, “condurrà a un regime di riserve globali multipolare”. Nello specifico, Standish prevede che il dollaro manterrà il suo ruolo di principale valuta di riserva nel breve termine, dato che “non ha un contendente plausibile”. Lo studio nota come tutte le alternative comunemente proposte abbiano, al momento attuale, dei limiti.  Questi ultimi includono “l’impatto della crisi del debito sovrano europeo sull’euro, la mancanza di totale convertibilità per lo yuan cinese e di liquidità dell’oro. Anche lo yen giapponese non ha mai avuto ampia circolazione perché il Giappone è un Paese relativamente piccolo con una popolazione in via di diminuzione”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, il wealth management le fa ricche

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Ti può anche interessare

Widiba affida Benevento a Mercaldo

Luca Mercaldo è stato nominato nuovo district manager per la provincia di Benevento.  ...

Mifid 2: la ricetta per il “mal di margine”

Come affrontare al meglio la contrazione dei margini generata dalla direttiva? Se ne è parlato al ...

Consulente, ecco i 7 libri che devi leggere

I grandi classici che insegnano a migliorarsi professionalmente ogni giorno ...