Promotori, sospensione dall’Albo per il trevigiano Vidotto

A
A
A
di Redazione 7 Dicembre 2011 | 10:31
Il provvedimento è stato adottato dalla Consob vista l’urgenza e la necessità di tutelare gli investitori. Le violazioni del pf sono passibili di radiazione

E’ stato sospeso dall’Albo dei promotori finanziari il professionista trevigiano ex Credit Suisse Daniele Vidotto, resosi responsabile di aver fatto “sparire nel nulla” oltre sei milioni di euro.

Di lui avevamo scritto qualche tempo fa su questo sito (click qui per leggere l’articolo), raccontando che il pf era stato denunciato dall’istituto di credito elvetico a seguito di alcune operazioni sospette che avevano fatto scattare un’indagine interna nei suoi confronti, spingendolo alle prime ammissioni.

Ora sul bollettino della Consob appare un primo provvedimento di sospensione sanzionatoria in via cautelare di Vidotto dall’Albo dei pf per 60 giorni, per aver “acquisito, anche mediante distrazione, la disponibilità di somme di denaro di pertinenza della clientela”.

Una violazione grave e reiterata nel tempo, tale da “compromettere l’affidabilità del promotore nei confronti dei risparmiatori” e “sanzionabile con la radiazione dall’Albo in ragione dell’entità dei danni cagionati” osserva la Consob, che ha disposto per ora la sospensione immediata (effettiva dal 24 novembre) vista la necessità e l’urgenza di  tutelare gli investitori, anche potenziali. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, criptovalute: warning della Consob su Binance

Consob, il futuro della finanza sostenibile

Consob: i tre ostacoli alla sostenibilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X