Il premio Change Communications Award all’Hypo Alpe Adria bank

A
A
A
di Redazione 9 Dicembre 2011 | 14:14
Il piano di marketing del gruppo internazionale Hypo Alpe Adria Bank ha vinto il premio, meglio conosciuto come premio “Fleggy”.

Il piano di marketing del gruppo internazionale Hypo Alpe Adria Bank, gruppo finanziario internazionale con circa 320 sedi di banca e leasing in 12 Paesi, riconoscibile per l’utilizzo grafico di simpatici ippopotami e per lo slogan “Supportive. Friendly. Fair”, ha vinto il premio Change Communications Award, meglio conosciuto come premio “Fleggy Il prestigioso riconoscimento, assegnato nella categoria “Identità e branding”, è stato consegnato durante la cerimonia ufficiale svoltasi a Salisburgo e promossa dagli organizzatori, la società di consulenza aziendale Symbiosis e l’Internal Branding Academy La motivazione: l’efficace rilancio del marchio bancario in Austria e nei mercati dell’Europa sudorientale. Seguendo un processo interno di creazione di immagine e definendo i suoi valori chiave nell’aprile di quest‘anno, Hypo Alpe Adria ha lanciato la sua nuova campagna di comunicazioni “Supportive. Friendly. Fair” con l’assistenza dell’agenzia di marketing e di sviluppo commerciale austriaca Younited Repositionierungs Agentur. 

La campagna dà espressione visiva al nuovo orientamento dei valori e dei principi della banca e ripropone anche gli “ippopotami Hypo”, ben noti e popolari, specialmente nei Paesi balcanici. “Sono molto felice – ha commentato Gottwald Kranebitter, presidente di Hypo Alpe Adria – che i nostri sforzi per ristrutturare sistematicamente la banca e offrirle un nuovo orientamento strategico siano stati riconosciuti pubblicamente. In particolare, perché la soluzione creativa che abbiamo scelto è stata proficua e perché abbiamo potuto estenderla a tutti i nostri mercati, indipendentemente dai gruppi etnici presenti. A mio giudizio, la comunicazione efficace con i nostri 8,000 addetti e 1,2 milioni di clienti è un fattore chiave nel processo di cambiamento ininterrotto della banca”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X