Assicurazioni, rafforzamento patrimoniale in vista per Eurovita

A
A
A
di Redazione 5 Gennaio 2012 | 09:18
La compagnia controllata dal Banco Popolare e dal colosso britannico Aviva avrebbe convocato un’assemblea straordinaria per fine gennaio, con l’obiettivo di rastrellare…

Eurovita si prepara a rafforzare il patrimonio. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Radiocor, la compagnia assicurativa romana controllata pariteticamente dal Banco Popolare e dal colosso britannico Aviva attraverso la holding Finoa avrebbe convocato un’assemblea straordinaria per fine gennaio, con l’obiettivo di rastrellare 70 milioni per fare fronte alle forti perdite accusate sui titoli di Stato europei e greci. Nello specifico, ai soci saranno proposti un aumento di capitale da 35 milioni nominali e il via libera all’emissione di un bond subordinato convertibile per altri 35 milioni massimi. Il rafforzamento, secondo quanto si apprende, si è reso necessario dopo un 2011 in cui la compagnia ha accusato forti perdite sugli asset finanziari in portafoglio. Risultati che hanno portato in rosso i conti e provocato il mancato rispetto dei requisiti minimi di solvibilità, spingendo anche l’Isvap a esercitare la propria moral suasion in favore dell’aumento di capitale. Nel bilancio del Banco Popolare la partecipazione in Finoa è classificata tra le partecipazioni destinate alla vendita, con un valore di carico consolidato di 60 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X