Ultimo giorno dell’aumento di capitale di UniCredit

A
A
A
di Redazione 27 Gennaio 2012 | 08:23
Oggi per Piazza Cordusio si chiude la maxi-ricapitalizzazione da 7,5 miliardi di euro. Tanti sono i cambiamenti nell’azionariato, tra cui…

Ultimo giorno per aderire alla  maxi ricapitalizzazione da 7,5 miliardi di euro di Unicredit. Tra le banche d’affari del consorzio, come scrive il Sole 24 Ore, l’attesa è di un adesione piuttosto alta, a circa il 98% con una struttura che vedrà al 40-42% la quota degli investitori istituzionali, al 20-22% i retail, mentre i soci stabili vicin al 36-38%.

“È stata una partenza dura, ma dovremmo avercela fatta” ha detto Federico Ghizzoni, amministratore delegato dell’istituto, interpellato da Radiocor sull’andamento dell’aumento di capitale ieri sera al termine di un concerto alla Scala.

L’ultima indiscrezione riporta anche un possibile ingresso di Francesco Gaetano Caltagirone, dopo che ha limato al ribasso la sua quota di partecipazione sotto la soglia del 2%.

Tra i più recenti movimenti nel capitale sociale della banca Leonardo Del Vecchio, patron di Luxottica, intenzionato a ritoccare la sua quota dello 0,5%; Maramotti che dovrebbe diluire il suo 0,3%; Tod’s avrebbe una quota intorno all’1%; i De Agostini hanno esercitato i diritti relativi ai cashes per lo 0,11%. Mentre scende la Banca centrale libica e la Lia, Capital Research raddoppia la sua quota. Blackrock resta con il suo 3,1%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X