UniCredit, trimestre da incorniciare

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 11 Maggio 2017 | 10:25
Dopo l’aumento di capitale e la cura dell’amministratore delegato Mustier, il gruppo bancario ha realizzato utili molto sopra le attese.

Il gruppo Unicredit ha presentato dei dati trimestrali che superano di gran lunga le stime degli analisti. L’utile netto consolidato è si è attestato a 907 milioni di euro contro i 612 milioni delle attese e i 406 milioni dello stesso periodo del 2016. I ricavi sono saliti invece a 4,8 miliardi contro i 4,56 miliardi previsti dagli analisti, mentre il margine operativo netto è aumentato del 36,1%. In forte miglioramento la situazione delle sofferenze: le rettifiche su crediti ed esposizioni deteriorate lorde sono infatti scese dell’11,8% a 670 milioni di euro, mentre le esposizioni deteriorate lorde sono diminuite del 30% a 55,3 miliardi di euro con un rapporto dell’11,4% sui crediti. L’indice di solidità patrimoniale Cet1 è pari all’11,45% (dato a fine marzo), e sale oltre il 12% se si considera anche le cessioni di Pioneer e di Bank Pekao.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Unicredit, Mustier si taglia lo stipendio del 75%

Banche e rinuncia ai bonus, Sileoni attacca Mustier

Coronavirus, dividendo UniCredit in freezer

Ti può anche interessare

Banche, Fabi propone patto occupazione

Aria di cambiamento nel mondo bancario. Dopo il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, arriva la ...

Banche, la desertificazione delle filiali

A cura di Giuseppe De Lucia Lumeno. Nelle scorse settimane, il secondo gruppo bancario italiano ha a ...

Banche popolari, che resistenza al Coronavirus

Una crescita dei volumi intermediati con ricadute positive sulle economie locali. Questi, in sintesi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X