Crédit Agricole Italia, il risparmio gestito traina la raccolta

A
A
A
di Andrea Telara 11 Maggio 2017 | 11:52
Le masse del gruppo raggiungono i 145 miliardi di euro, grazie soprattutto all’asset management (+11%).

Il gruppo bancario Crédit Agricole Italia che comprende Cariparma, FriulAdria e Carispezia ha terminato il primo trimestre del 2017 con un utile netto di 55 milioni di euro, in aumento del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’indice di solidità patrimoniale della banca Cet1 è pari all’11% mentre il Total Capital Ratio è del 13,3%. I ricavi diminuiscono leggermente (-1%) e si attestano sui 411 milioni, trainati dalla buona performance delle commissioni (+12%). L’incidenza delle sofferenze sui crediti netti è pari al 3,1% inferiore alla media del 4,4% che caratterizza il sistema bancario italiano. In crescita le masse del gruppo, che hanno raggiunto i 145 miliardi di euro (+5%), grazie in buona parte alla raccolta diretta (41 miliardi, +6%) e alla raccolta indiretta (65 miliardi, +5%) trainata soprattutto dal risparmio gestito (+11%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X