Bpm, indagati per truffa Ponzellini, Chiesa e Dalu

A
A
A
di Redazione 13 Febbraio 2012 | 14:30
I pm hanno iscritto i quattro nel registro degli indagati per truffa ai danni dei clienti in relazione al bond convertendo, dopo che…

Sono indagati per truffa aggravata l’ex presidente di Bpm, Massimo Ponzellini, i due ex d.g. Enzo Chiesa e Fiorenzo Dalu, e l’allora responsabile della funzione compliance, Ivano Venturini in relazione al bond convertendo. La decisione della Procura di iscrivere i quattro nel registro degli indagati per truffa ai danni dei clienti arriva a seguito dell’audizione di quasi un centinaio di sottoscrittori del bond avviata a fine gennaio.

Il collocamento del convertendo da 400 milioni di euro, che potrebbe costare ai sottoscrittori ingenti perdite, ha provocato un fiume di proteste da parte dei piccoli risparmiatori e dei clienti a cui le obbligazioni sono state vendute. Contro il convertendo si sono scagliate anche le associazioni dei consumatori preannunciando class action ai danni della Bpm.

In questo quadro si è mossa a fine ottobre la Procura, con l’obiettivo di accertare se le modalità con cui è stato collocato il convertendo – che sono già costate a Chiesa, Dalu e Venturini una sanzione amministrativa complessiva della Consob di 377 mila euro – configurino l’ipotesi di truffa. Secondo la Consob in occasione del collocamento erano state poste in essere dalla Bpm condotte illecite di gravità estremamente elevata, che hanno comportato la “diffusa violazione delle regole di condotta” finalizzate alla “tutela della clientela”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X