Scure di Moody’s su mezza Europa, Italia declassata di un livello

A
A
A
di Redazione 14 Febbraio 2012 | 08:23
L’agenzia di rating taglia di due livelli anche la Spagna. Downgrade anche per Portogallo, outlook negativo per Londra e Parigi…

Ancora una volta il bersaglio preferito delle agenzia di rating è l’Europa. Questa volta l’ondata di tagli arriva da Moody’s. L’agenzia di rating statunitense ha rivisto il giudizio di molti Paesi dell’eurozona, operando downgrade a Italia, Spagna, Portogallo, Malta, Slovacchia e Slovenia.

Il nostro Paese  è stato declassato di un notch, cioè di un livello, da A2 ad A3, così come il Portogallo da Ba2 a Ba3. Mentre Madrid ha subito un downgrade di ben due gradini, da A1 ad A3, arrivando allo stesso livello dell’Italia. Moody’s ha salvato Londra e Parigi, ma ha posto su di loro l’outlook negativo: ciò vuol dire che nel giro di qualche settimana i due Paesi potrebbero rischiare di perdere la loro tripla A.

L’agenzia, inoltre, non esclude nuovi tagli se la situazione non migliora e per quanto ci riguarda, se le riforme del governo Monti non dovessero funzionare. Per l’Italia il problema si chiama debito alto, crescita anemica, recessione all’orizzonte e il rischio che non si riesca a centrare gli obiettivi di risanamento.

In più a pesare le incertezze legate alla situazione in Europa: dalpossibile defualt della Grecia alle difficoltà che i leader stanno ancora dimostrando nel mettere a punto una valida rete di protezione del sistema finanziario e una riforma delle proprie istituzioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X