I timori sul dividendo pesano su Ubi Banca

A
A
A

L’a.d. Victor Massiah ha spiegato che l’istituto vorrebbe distribuire il dividendo, ma la decisione dipenderà anche da….

di Redazione27 febbraio 2012 | 09:25

Ubi Banca vorrebbe distribuire il dividendo, ma mette le mani avanti: la cedola dipenderà anche dal regolatore, leggi Banca d’Italia/Eba. Questo il succo dell’intervista che l’a.d. Victor Massiah ha rilasciato nel weekend al Sole 24 Ore, precisando che la banca parteciperà alla seconda asta Bce (LTRO) in agenda il 29 febbraio e che continuerà a comprare titoli governativi italiani. Massiah ha poi ribadito le critiche agli stress test condotti dall’Eba che “portano inevitabilmente ad una contrazione degli impieghi”. Le indicazioni, hanno commentato gli analisti di Intermonte, “sono in linea con le nostre attese che vedono nel 2012 un calo degli impieghi del 2,5% su base annua e il pagamento del dividendo a 10 centesimi di euro”. Quanto alla partecipazione di Ubi alla seconda asta Bce, gli analisti pronosticano un ammontare di 6 miliardi di euro.  Intanto oggi a Piazza Affari Ubi Banca è il titolo peggiore del listino con  un calo di oltre il 4%, appesantita proprio da qualche dubbio sul pagamento del dividendo del 2011. Deutsche Bank ha inoltre tagliato il giudizio sul titolo a sell da hold.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Federpromm-Uiltucs, faccia a faccia con Catricalà (Oam)

Incontro di una delegazione della sigla sindacale coi vertici dell'Organismo agenti e mediatori (Oa ...

Mifid 2, come cambieranno i consulenti finanziari

Empatia e preparazione. Ecco le doti richieste per sopravvivere in un mercato dell’advisory finanz ...

Credem punta sulla Lombardia

Credem, tra i principali gruppi bancari italiani quotati con 600 filiali ed oltre sei mila dipendent ...