Banco Popolare, risultati positivi per Creberg e B. Aletti

A
A
A
di Redazione 9 Marzo 2012 | 08:38
Le due controllate del gruppo hanno concluso l’esercizio 2011 con utili…

Il 2011 si conclude sotto il segno dell’ottimismo per CreBerg e Banca Aletti, entrambe controllate del Banco Popolare.Nel dettaglio, Creberg ha registrato una crescita dell’utile netto dell’8,7%  a 106 milioni di euro grazie ad una buona tenuta degli impieghi (+7.5% ) e ad accantonamenti su crediti in leggero calo. “I risultati del Creberg ci hanno stupito favorevolmente, la crescita degli impieghi del 7,5% si confronta con una nostra stima di calo dell’1% per il totale impieghi di Banco Popolare”, hanno commentato gli analisti di Intermonte.

Mentre Banca Aletti – la Private & Investment Bank del gruppo Banco Popolare,  guidata da Maurizio Zancanaro e da Franco Dentella – ha realizzato nel corso dell’esercizio un utile netto di 148,64 milioni di euro, l’8,9% in più rispetto al 2010, e con proventi operativi a 318,26 milioni (+9,46% su anno). In calo invece gli oneri operativi, scesi a 93,34 milioni (-6,08%). Il patrimonio netto si è portato infine a 592,7 milioni (+2,8% su anno) e il Roe si è attestato al 33,47%, dal 31,03% precedente, mentre il cost/income è sceso al 29,35% (34,29% al 31 dicembre 2010). Banca Aletti, nell’ambito del private banking, conta su asset under management amministrati e gestiti per 23,1 miliardi, di cui 13,7 miliardi riconducibili a clientela private e 9,4 miliardi a clientela istituzionale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X