Finanza & Futuro, boom di clienti

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 24 Maggio 2017 | 08:39
Oltre 130mila quelli serviti dalla banca-rete. Nel 2016 gli asset salgono a 14,1 miliardi, ma l’utile scende.

Finanza & Futuro Banca, la trentennale rete di consulenti e private banker del gruppo Deutsche Bank Italia, chiude l’ultimo bilancio sotto la gestione di Armando Escalona con una crescita dei clienti. Lo testimoniano gli oltre 130mila clienti serviti lo scorso anno ed evidenziati nella relazione sulla gestione al bilancio 2016.

L’anno, si legge “è stato difficile anche alla luce del particolare contesto interno al gruppo di appartenenza che ha fortemente frenato il positivo sviluppo commerciale del lustro precedente”. In particolare la raccolta effettiva totale ha avuto una leggera flessione raggiungendo i 4,9 miliardi di euro rispetto ai 5,2 miliardi del 2015; la raccolta del gestito è scesa anno su anno del 40,5% a 507 milioni, quella dell’amministrato è diminuita dell’83,1% a 119, 7 milioni. Così la raccolta netta complessiva è arretrata anno su anno da 1,5 miliardi a 626 milioni e purtuttavia gli asset under control sono migliorati da 13,7 a 14,1 miliardi.

Nel totale di portafoglio, i prodotti del gestito salgono anno su anno da 12 a 12,5 miliardi, con un’incidenza dell’89% superiore alla media del mercato del 72,6% rilevata da Assoreti. L’organico si è limato del 5,4% a 1.400 unità mentre il conto economico evidenzia una diminuzione dell’utile a 9,5 milioni (-49,3% circa), di cui 6 milioni erogato come cedola, frutto di commissioni nette scese da 67,5 a 55 milioni. Recentemente Finanza & Futuro Banca, di cui Dario Di Muro è il nuovo amministratore delegato, è stata oggetto dello studio un processo di riorganizzazione da parte di Deutsche Bank (vedi notizia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut prepara il “Dream Team”

Finanza&Futuro cresce a Roma

Addio a Enzo Escalona, padre nobile della professione

NEWSLETTER
Iscriviti
X