Fintech una minaccia per il wealth management? Parola agli esperti

A
A
A
di Redazione 19 Maggio 2017 | 10:59
Clelia Maria Tosi, ricercatrice CeTIF Università Cattolica, ha illustrato la prima fase del progetto Fintech Lighthouse Outlook.

Nell’ambito del convegno di apertura di ITForum 2017 (qui tutti i dettagli sui temi e sulle riflessioni emerse), fintechClelia Maria Tosi (nella foto), ricercatrice CeTIF Università Cattolica, ha illustrato la prima fase del progetto Fintech Lighthouse Outlook, che ha selezionato le start-up Fintech italiane operanti negli ambiti maggiormente a rischio per le banche – ovvero quello relativo ai pagamenti e al wealth management – per verificarne il grado di integrabilità con il business delle istituzioni finanziarie tradizionali.

Per fare ciò, CeTIF – in collaborazione con IBM in qualità di partner tecnologico – ha selezionato e valutato un panel di un centinaio di Fintech in early stage per poi introdurle a banche o compagnie assicurative. Il campione è stato analizzato con un modello strutturato che consente di selezionare modelli di business in funzione di valutazioni di mercato, sostenibilità nel lungo periodo e tecnologia.

Scopri i primi risultati del Fintech Lighthouse Outlook.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arriva il primo Master in Digital Innovation e Fintech: ecco tutto quello che c’è da sapere

Al via il Fintech Lighthouse. I primi risultati all’ITForum 2017

NEWSLETTER
Iscriviti
X