Moneyfarm all’Italian Innovation Day di Tokyo

A
A
A
di Chiara Merico 23 Maggio 2017 | 10:06
L’evento, organizzato dall’ambasciata d’Italia a Tokyo, collega le migliori start-up e scale-up italiane con potenziali partner industriali e finanziari nipponici.

INNOVATION DAY – Moneyfarm, società di consulenza finanziaria online con sedi in Italia e nel Regno Unito, ha preso parte ieri a Tokyo alla seconda edizione dell’Italian Innovation Day, l’evento che collega le migliori start-up e scale-up italiane con potenziali partner industriali e finanziari nipponici. L’evento è stato organizzato dall’Ambasciata d’Italia in Giappone in collaborazione con NTT Data Open Innovation Forum, che ha selezionato Moneyfarm tra le 12 società invitate a partecipare a questa seconda edizione, in quanto realtà d’eccellenza della finanza tecnologica made in Italy. Insieme a Moneyfarm sono state invitate Amyko, Cynny, FacilityLive, Horus, HyperFair, MyFoody, Pedius, Sailsquare, Senso, Veasyt, Wenda – spaziando dal fintech ai wearable device, all’e-commerce.

ATTENZIONE ALL’INNOVAZIONE – Il Giappone e in particolare il governo della città di Tokyo puntano in modo deciso sulla capacità di attrarre dall’estero idee, aziende e innovazione. Infatti l’evento è anche e soprattutto occasione di networking ed incontri one-to-one, e ha già generato un ritorno concreto in termini di business per molte delle start-up selezionate nel 2016. La prima edizione dell’Italian Innovation Day di Tokyo ha visto l’adesione di 130 partecipanti tra imprenditori, società corporate, venture capital, business angel ed istituzioni per lo sviluppo imprenditoriale sul territorio. “Sono davvero felice di essere qui a Tokio e di rappresentare il mondo dell’innovazione italiano in un evento così importante. L’attenzione che il Giappone ha da sempre riservato alla tecnologia e all’innovazione dei modelli di business ha permesso a questa nazione di essere tutt’oggi la terza economia mondiale. Tokyo rimane un hub per le imprese innovative, nonché una delle capitali della finanza mondiale. Essere qui, oltre che fornirci numerosi spunti da portare con noi in Italia, ci incoraggia a continuare a proporre il nostro modello con ancora più convinzione”, afferma Paolo Galvani, presidente e cofondatore di Moneyfarm.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: i tre fattori che domineranno i mercati nel breve termine

Consulenti e Fintech, meglio alleati che nemici

Asset allocation: un portafoglio per l’autunno

NEWSLETTER
Iscriviti
X