Oscar del Risparmio, tra le società la migliore è Franklin Templeton

A
A
A
di Redazione 19 Aprile 2012 | 09:31
Le statuette sono state consegnate durante una serata di gala a Palazzo Mezzanotte. Nelle categorie riservate ai pf hanno vinto Finanza & Futuro, Sanpaolo Invest e Mediolanum, mentre…

Sono andati a tre professionisti di Finanza & Futuro, Sanpaolo Invest e Mediolanum gli Oscar del Risparmio 2012 per le categorie miglior pf (per cui sono stati eletti due vincitori a parimerito) e miglior pf junior, mentre Franklin Templeton ha sbaragliato la concorrenza tra le case d’investimento. Le statuette sono state consegnate ieri sera nel corso di una cena di gala organizzata  a Palazzo Mezzanotte a Milano, in cui sono stati premiati tutti i protagonisti del settore che hanno dato un contributo decisivo al miglioramento della gestione del risparmio.

Oltre a quelle già citate, sono state premiate anche altre cinque categorie in gara: miglior responsabile di area geografica, miglior top manager (anche qui i vincitori sono due), donna dell’anno, miglior redazione finanziaria online e miglior società fornitrice di prodotti o servizi per il settore. La selezione è avvenuta sulla base di votazioni libere, da cui sono stati isolati i candidati più popolari, sottoposti nella fase finale a una valutazione di una giuria qualificata e indipendente, formata da esponenti del settore, del mondo accademico e dell’informazione finanziaria, che ha scelto i vincitori. 

Di seguito l’elenco completo dei vincitori per ogni categoria:

Miglior casa d’investimento

La categoria era riservata alle società di gestione nazionali e internazionali.
Vincitore:

Franklin Templeton

Motivazione:

La qualità dei prodotti e del supporto fornito alle reti, che trovano puntuale riscontro sia nei risultati di raccolta che nelle espressioni di preferenza che le sono state indirizzate.

Miglior redazione finanziaria online

La categoria era riservata  alle redazioni che hanno svolto nel 2011 attività di pubblicazione online specializzata nelle informazione finanziaria.

Vincitore:

Morningstar

Motivazione:

La qualità e autorevolezza di analisi e contenuti l’hanno resa punto di riferimento nell’informazione finanziaria per tutti gli investitori, siano essi individui, istituzioni o consulenti.

Miglior fornitore di servizi per il settore

La categoria era riservata alle società che offrono prodotti o servizi agli operatori del settore, che non fossero già candidabili in altra categoria.

Vincitore:

Fida (information e solution provider globale partecipato al 46% da Blue Financial Communication, società proprietaria di Bluerating)

Motivazione:

Per la gamma di servizi, prodotti e soluzioni, rivolta a coprire le esigenze informative del mercato finanziario, e l’apprezzamento dei clienti che l’hanno portata a raccogliere il maggior numero di preferenze.

Donna dell’anno

La categoria era riservata alle donne che hanno svolto attività professionale nel settore nel corso del 2011 (come dipendente di una Rete o di una SGR, promotrice finanziaria, ecc.).

Vincitore:

Schirinzi Rita (Direttrice PR & Eventi Invesco Italia,  Direttrice Marketing Europa ETF PowerShares)

Motivazione:

Consolidata esperienza di marketing, grandi capacità relazionali, dedizione e impegno a 360°, insieme ad una forte attenzione e sensibilità ai temi di “genere” e senza rinunciare alla propria dimensione privata.

Miglior promotore finanziario junior

La categoria era riservata ai promotore in attività iscritto all’albo con delibera successiva al 1 gennaio 2008 .

Vincitore:

Benzo Giancarlo ( Banca Mediolanum)

Motivazione:

Iscritto all’albo a dicembre 2008, in soli 3 anni ha saputo costruire un portafoglio importante, realizzando anche nel 2011 una forte crescita percentuale e assoluta. Dinamismo. capacità organizzative, precisione, puntualità, impegno sembrano essere alla base di questa performance.

Miglior promotore finanziario

La categoria era riservata agli iscritti all’albo che hanno svolto l’attivitià di promotore finanziario nel corso del 2011.

Vincitori:

Chiaravalloti Vincenzo (Finanza & Futuro)

Motivazioni:

Ha mostrato le migliori performance in termini di dimensioni di portafoglio e crescita, gli vengono riconosciute concretezza e professionalità, insieme ad una grande attenzione ai propri clienti ed al proprio aggiornamento professionale.

Gambelli Alessandro (San Paolo Invest)

Motivazioni:

Attenzione ai propri clienti, serietà e competenza, grande disponibilità nei loro confronti si uniscono ad un forte impegno al proprio aggiornamento professionale.

Miglior area manager / responsabile territoriale

La categoria era riservata a quei manager che hanno operato nel 2011 all’interno delle area vendite con incarichi di responsabilità di gestione di gruppi di promotori a livello territoriale.

Vincitore:

Peccati Antonio (Area Manager di Allianz Bank)

Motivazione:

Preparazione, concretezza, una grande attenzione ai propri uomini, una riconosciuta capacità di sostenerli, che si traduce in una giusta tensione alla crescita, e gli hanno permesso di raccogliere risultati “strabilianti” (per usare un termine utilizzato nelle motivazioni di voto).

Top manager dell’anno

La categoria era riservata a quei manager che hanno operato nel 2011 in un azienda del settore con responsabilità direttive a livello nazionale.

Vincitori:

Albanese Mauro (direttore commerciale FinecoBank)

Motivazione:

Con grandi capacità professionali e umane, ha completato con successo l’integrazione di due primarie reti quali Xelion e Fineco, mantenendo anche per il 2011 importanti risultati di crescita.

Volpato Stefano (direttore commerciale Banca Mediolanum)

Motivazione:

In un periodo in cui lo scenario economico è stato particolarmente tormentato ha affrontato con successo il suo primo anno alla guida della rete di Banca Mediolanum, e grazie alle sue capacità di leadership ha conseguito i migliori risultati di raccolta per il settore.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti