Bank of America, le svalutazioni pesano sul primo trimestre

A
A
A
di Redazione 19 Aprile 2012 | 12:22
Il colosso Usa ha archiviato il periodo gennaio.marzo con un risultato netto di 653 milioni di dollari (3 centesimi per azione), contro i due miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente…

Utile ridotto a quasi un quarto per Bank of America, che ha chiuso il primo trimestre con un risultato netto di 653 milioni di dollari (3 centesimi per azione), contro i due miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente (17 centesimi per azione) e sotto le attese del consenso (12 ventesimi per azione). In calo anche il giro d’affari, sceso a 22,5 miliardi da 27,1 a causa di svalutazioni per 943 milioni di dollari. Escludendo alcune voci di bilancio non ricorrenti tuttavia, segnala la banca, l’utile risulta in rialzo a 31 centesimi per azione dai 23 centesimi dello scorso anno. In particolare, spiegano alcuni esperti, gli utili provenienti dall’attività di trading sono in rialzo per la prima volta in tre trimestri grazie al rally dell’indice Standard & Poor’s. Gli accantonamenti a copertura di perdite sull’attività creditizia, inoltre, sono ai minimi dal terzo trimestre 2007, l’anno dell’esplosione della crisi dei mutui subprime. Sul fronte patrimoniale il Tier 1 common equity è salito al 10,78% a fine marzo, mentre il Tier 1 è al 13,37%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X