Barclays, il fondo Radar aumenta l’esposizione ai dividendi europei

A
A
A
di Redazione 20 Aprile 2012 | 09:31
Lo ha annunciato la stessa società, spiegando che il team che gestisce il fondo Ucits Barclays Capital Radar, domiciliato in Irlanda, ha deciso di…

Barclays aumenta l’esposizione ai dividendi europei. Lo ha annunciato la stessa società, spiegando che il team che gestisce il fondo Ucits Barclays Capital Radar, domiciliato in Irlanda, ha deciso di incrementare l’esposizione ai titoli europei “Aristocrat”, società a larga capitalizzazione che hanno distribuito e aumentato i loro dividendi negli ultimi dieci anni. “A gennaio avevamo in portafoglio 20 titoli europei di natura difensiva e con un beta inferiore al beta di mercato”, ha spiegato il gestore Jason Smith. “Da allora abbiamo continuato a seguire con attenzione il tema dei dividendi e abbiamo aggiunto un paniere di titoli statunitensi e un altro paniere di titoli europei focalizzati sul settore del petrolio e delle bevande. Puntiamo sul fatto che si tratta di titoli difensivi e ad alto rendimento, e che l’attuale rendimento dello European Dividend Aristocrat ammonta al 4%”.

Il team di ricerca di Barclays ritiene in particolare che il contesto economico a bassa crescita spingerà gli investitori ad aumentare la loro esposizione al comparto azionario. Il team prevede inoltre che la volatilità nel breve periodo rimarrà modesta, mentre le prospettive sul medio periodo sono meno chiare. Tenendo presente tali considerazioni, il team privilegia attualmente un posizionamento difensivo, sebbene il portafoglio Radar continui a mantenere un’esposizione mirata ad alcuni settori ciclici e sia ad oggi maggiormente  esposto ai tecnologici, agli energetici, ai settori dei sevizi sanitari e meno ai materiali, ai beni di consumo discrezionali e alle utility. “In generale, stiamo lontani dai settori ciclici che hanno maggiori probabilità di risentire dall’andamento volatile dei mercati azionari e sono più suscettibili alle turbative macroeconomiche”, ha spiegato Smith.

Per quanto riguarda il credito, Mizrahi dichiara: “Privilegiamo il mercato high-yield a scapito di quello investment-grade, ma rimaniamo prudenti nei confronti dei mercati obbligazionari corporate nel loro insieme, perché potrebbero risentire delle turbolenze macroeconomiche”. Il Fondo Radar ha di recente compiuto il suo terzo anniversario, ottenendo un rendimento complessivo del 36,55%. Barclays ha lanciato il 12 marzo l’IFSL Barclays Radar Fund, una versione domiciliata nel Regno Unito del fondo Barclays Capital Radar. Tale decisione rientra nei  piani di Barclays volti ad ampliare l’accesso del retail alla propria strategia di investimento globale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti