Professional Financial Traders – Genève Invest, qui logo ci cova

A
A
A
Biagio Campo di Biagio Campo 30 Aprile 2012 | 08:00
Secondo i vertici di Genève Invest, la società londinese Professional Financial Traders starebbe usando illecitamente il logo della società ginevrina per avere vantaggi sul mercato italiano.

A partire dallo scorso febbraio la società londinese Professional Financial Traders Holding UK Ltd ha contattato tramite e-mail promotori e consulenti finanziari, proponendo le proprie gestioni in opzioni in grado di offrire rendimenti significativi per i clienti e retrocessioni elevate per i promotori, attraverso uno schema di non facile comprensione.

Per facilitare la raccolta nel mercato italiano, Professional Financial Traders Holding UK starebbe utilizzando in maniera del tutto infondata il logo di Genève Invest, spiega la stessa società ginevrina, vantando senza nessun fondamento l’acquisto della società Svizzera specializzata in gestioni obbligazionarie corporate.
Come spiega Gianmaria Panini, responsabile del mercato italiano di Genève Invest: “La società Genève Invest Sarl ci tiene a specificare che non vi è e non vi è mai stato alcun tipo di rapporto/legame/collaborazione con la società Professional Financial Traders che risulta peraltro registrata in Inghilterra ma dalle stesse autorità non autorizzata a svolgere attività di intermediazione finanziaria. Genève Invest Sarl è una società di gestione patrimoniale del tutto indipendente, regolarmente iscritta alla camera di commercio di Ginevra ed autorizzata ad esercitare l’attività di intermediazione finanziaria in virtù dell’affiliazione a Polyreg, uno degli istituti riconosciuti dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari Finma”.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ITForum Online Week: la parola a Borsa Italiana su mercati azionari, derivati ed EtfPlus

Speciale road to ITForum, Borsa Italiana: “Azioni, derivati ed ETFplus, ecco i perchè di un anno con volumi record”

Divieto dell’athority sui derivati crypto. Le reazioni del mercato

NEWSLETTER
Iscriviti
X